Formula 1, GP Singapore: Leclerc, il tris di vittorie è possibile. Lo insegna Vettel

Formula 1

Mara Sangiorgio

Nonostante sia la Mercedes che la Red Bull abbiano più carte a loro favore su una pista come quella di Marina Bay, con 23 curve e il secondo giro più lento della stagione, quella che si presenta a Singapore è una Ferrari all’attacco. Dopo Spa e Monza, Leclerc può ancora stupire. Il GP di Singapore in diretta domenica alle 14.10 su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

GP SINGAPORE, LA DIRETTA DELLA GARA

GUIDA TV: IL GP DI SINGAPORE SU SKY

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY

Ci sono già riusciti prima di Charles Leclerc. A fare tripletta a Spa,Monza e poi Singapore: Vettel ce l’ha fatta due volte con la Red Bull, nel 2011 e nel 2013, Rosberg nell’anno del titolo e Hamilton nel 2017. Ma guidavano tutti monoposto da Mondiale. Per Leclerc l’impresa potrebbe essere più complicata perché il monegasco non sta sicuramente guidando la macchina più completa sulla griglia. Ma nonostante sia la Mercedes che la Red Bull abbiano più carte a loro favore su una pista come quella di Marina Bay, con 23 curve e il secondo giro più lento della stagione, quella che si presenta a Singapore è una Ferrari all’attacco. Le ultime sette gare di questo 2019 serviranno per sperimentare e gettare le basi per il prossimo anno. Anche il team principal Mattia Binotto ha confermato che questo fine settimana le speranze della Ferrari sono riposte nelle novità aerodinamiche che si vedranno sulla Rossa. Tutte le aree della monoposto saranno coinvolte nei cambiamenti, alla ricerca del carico che ancora manca e necessario su piste di trazione come il cittadino di Marina Bay. Sarà forse un’impresa impossibile ma lo spirito è quello giusto. Sicuramente quello di Leclerc che sta vivendo un momento magico, in pista ma anche fuori, nell’esplosione di affetto e fama seguita alle due vittorie. La sfrontatezza e la gioia del monegasco stanno però facendo a pugni con il momento no del suo compagno di squadra. Sebastian Vettel è ancora a secco di vittorie ma ha una lista di errori alle spalle che si sta allungando. Come forse una serie di dubbi che pesano, più di quanto possa e voglia ammettere. Necessario scioglierli e superarli.

I più letti