F1, Gp di Silverstone 2020: le prove ufficiali viste dalla pista della Gran Bretagna

Formula 1
Mara Sangiorgio

Mara Sangiorgio

Novantunesima pole in carriera per Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas. Le speranze della Ferrari sono rivolte in Charles Leclerc, che partirà in quarta posizione. Solo decimo Vettel. Il GP della Gran Bretagna è in diretta su Sky Sport F1 (canale 207)

GP SILVERSTONE, LA DIRETTA DELLA GARA

Inarrestabile lo è già da tempo Lewis Hamilton, nella sua Silverstone lo diventa sempre un po' di più, come ha dimostrato in qualifica conquistando la novantunesima pole position della sua carriera. Resettandosi subito dopo questo errore e superando comunque un Valtteri Bottas che almeno in versione sabato non è così scontato battere e che costringe al limite anche il sei volte campione del mondo. Dietro le due Mercedes c’è un abisso, se si guardano solo ed esclusivamente i tempi cronometrici. Il secondo rifilato dalle due frecce nere anche a chi si è preso di forza la seconda fila pesa come un macigno, eppure Max Verstappen e Charles Leclerc sono la faccia bella e spettacolare di questa Formula Uno.

vedi anche

Hamilton, 91^ pole. Leclerc 4° e nessuna penalità

Terzo e quarto, vicinissimi in qualifica, hanno guidato in parte anche sopra i limiti delle rispettive monoposto, soprattutto il monegasco. Leclerc è riuscito a domare una SF1000 con un assetto molto scarico che in alcuni tratti di questo tracciato è risultata particolarmente difficile da gestire tutto il fine settimana, e lo ha fatto mostrando tutto il suo talento. Mentre Sebastian Vettel si è visto persino cancellare il suo miglior giro per essere andato oltre i limiti della pista, partirà decimo e con la gomma più morbida che potrebbe ulteriormente creargli dei grattacapi nel primo stint di gara. Le speranze della Ferrari sono quindi riposte tutte in Charles Leclerc e in quella seconda fila inaspettata. La consapevolezza di non avere una monoposto all’altezza né di Mercedes né di Red Bull sul passo gara c’è, ma il monegasco scatterà almeno con le medie, come gli altri piloti lì davanti. Nelle prove del venerdì l’assenza di carico nella gestione della gomma si era fatta sentire, temperature più basse e una grinta ritrovata ora potrebbero fare il resto. 

FORMULA 1: SCELTI PER TE