user
05 aprile 2018

Sky Spy dal GP del Bahrain "bloody friday" per decidere i nuovi regolamenti della Formula 1

print-icon
sky

Sky Spy dal Bahrain (foto da Sutton Images)

Sarà una giornata di fuoco quella di venerdì in Bahrain. Prima che le monoposto inizino a girare per le due sessioni di prove libere, è in programma l’atteso incontro tra i rappresentanti di Liberty Media (i nuovi titolari dei diritti commerciali della F1) ed i rappresentanti delle squadre. Il GP in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD canale 207 e con SkyQ l'incredibile definizione del 4K HDR

Gli approfondimenti in Reparto Corse F1 ogni lunedì alle 14.30 su Sky Sport24 (canale 200)

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DEL GP BAHRAIN LIVE

GUIDA TV: GP IN DIRETTA SU SKY

CLASSIFICA E CALENDARIO DELLA F1 2018, TUTTO IN DIRETTA SU SKY

Sul tavolo dell’incontro tra Liberty Media e i team in programma domani a Sakhir ci sono le linee guida che definiranno la Formula 1 del futuro, a partire dal 2021, ed altre novità che potrebbero entrare in vigore in tempi più brevi.

Il primo punto sarà quello relativo alla nuova generazione di motori che spingeranno le monoposto a partire dal 2021: come saranno? Si proseguirà con la formula attuale (che piace a Ferrari e Mercedes) o saranno semplificati come sembra voler fare Liberty?

Il boss Chase Carey illustrerà la proposta dell’azienda statunitense (da un anno al timone della Formula 1) e le indiscrezioni parlano di un progetto meno complesso, e molto più a buon mercato di quello attuale. L’obiettivo sarebbe quello di attirare nuove case ufficiali, costruttori che oggi sono alla finestra scoraggiati dagli ingenti investimenti richiesti per il progetto di una nuova power unit di Formula 1. Nel mirino ci sono aziende come Lamborghini, Porsche (o Audi) e Aston Martin, che hanno da tempo manifestato un certo interesse per la Formula 1 purché a costi più contenuti degli attuali. Ma una soluzione simile non sarebbe gradita da Ferrari e Mercedes, e nel paddock di Al Sakhir si sussurra che i due top-team siano pronti a fare fronte se le proposte non saranno in linea con le loro aspettative.

Nel meeting, che qualcuno ha già battezzato ‘bloody Friday’, si parlerà non solo di semplificazione tecnica (in questo caso le tempistiche sono il 2021) ma anche di proposte di modifica al regolamento sportivo che potrebbero entrare in vigore in tempi più brevi. Nel mirino c’è il format del weekend di gara, che potrebbe vedere l’ingresso di una ‘manche di qualifica’ programmata il sabato pomeriggio. Le prove libere sarebbero limitate alla sola giornata di venerdì, mentre sabato mattina sarebbero in programma le qualifiche tradizionali, con la sequenza Q1, Q2 e Q3 come accade attualmente. Poche ore dopo le monoposto si schiererebbero per una gara di cento chilometri, senza pit-stop, il cui esito definirebbe la griglia di partenza del Gran Premio, in programma ovviamente domenica.

Si parlerà anche dei benefici economici di cui gode attualmente la Ferrari, così come del diritto di veto che spetta oggi al Cavallino in caso di cambiamenti regolamentari non graditi. Nel nuovo regolamento che entrerà in vigore nel 2021 anche questi privilegi sono in discussione, soprattutto perché non graditi ai team britannici. Sarà un confronto durissimo, che potrebbe portare ad una presa di posizione ferma da parte della Ferrari, come preannunciato dal Presidente Sergio Marchionne.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più letti di oggi