user
10 settembre 2018

Formula 1, GP Singapore 2018: dieci cose da sapere

print-icon
vet

Numeri curiosità e statistiche per arrivare preparati al GP di Singapore, il quindicesimo appuntamento del mondiale di Formula 1 2018. Ecco dieci curiosità sul weekend

SINGAPORE, LA CRONACA DEL GRAN PREMIO

LE CLASSIFICHE

  1. Dal 2011 al 2015 solo due piloti sono partiti in pole a Singapore: Vettel (negli anni dispari) ed Hamilton (negli anni pari). Sono gli stessi piloti che hanno vinto 120 gare su 222 dall’inizio del 2007, anno del debutto di The Hammer in F1
  2. Per Hamilton 5 podi in 10 GP di Singapore: 3 vittorie (2009, 2014, 2017) e 2 terzi posti (2008, 2016). L’anno scorso sembrava destinato ad una gara in difesa ma il crash Ferrari al via ha fatto la sua fortuna. Questo è l’unico circuito in cui ha mancato la prima fila nel triennio 2015-2017
  3. Vettel: plurivittorioso a Singapore con 4 vittorie su 10: il suo peggior risultato all’arrivo qui è un 5° posto, ottenuto nel 2008 e 2016. Recordman anche per le pole a Singapore: 4. Se si esclude il guasto del 2016, si è sempre qualificato nei primi 6 qui (nei primi 4 negli anni Red Bull e Ferrari)
  4. Mercedes: uno dei tre circuiti del calendario attuale in cui non hanno messo a segno una doppietta con Baku ed il Paul Ricard. I GP di Singapore del 2015 e 2017 sono gli unici dell’era Turbo/Hybrid senza Mercedes nelle prime due file dello schieramento: in entrambi i casi si sono qualificati in 5^ e 6^ posizione
  5. Ferrari: due vittorie qui, nel 2010 con Alonso e nel 2015 con Vettel. L’anno scorso si autoeliminarono al via: unico caso nella storia della Formula 1 con entrambe le Ferrari fuori gara per lo stesso incidente alla prima curva. Unico team che ha conquistato quattro pole a Singapore (2008, 2010, 2015, 2017)
  6. Questa gara è stata vinta solo da campioni del mondo dal 2008 al 2015 e di nuovo nel 2017: nel 2016 Rosberg fu l’eccezione, ma conquistò il titolo a fine anno
  7. 6 volte su 10 il vincitore a Singapore si è poi aggiudicato il titolo. Le eccezioni: 2008 Alonso (mondiale ad Hamilton); 2009 Hamilton (mondiale a Button); 2010 Alonso (mondiale a Vettel); 2015 Vettel (mondiale ad Hamilton)
  8. In gara non si sono mai raggiunti i 160 km/h di media
  9. Si arriva al limite delle due ore: nel 2017 (pioggia, 3 Safety Car) si riuscirono a percorrere solo 58 giri prima dello stop per il sopraggiungere del suddetto limite. Si proviene, per contro, dalla gara più corta, Monza
  10. La Safety Car è sempre intervenuta: 2 volte nel 2008, 2010, 2012 e 2015, una nel 2009, 2011, 2013, 2014 e 2016 e 3 volte nel 2017 (incidente al via; uscita di Kvyat; uscita di Ericsson)

Formula 1, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi