user
21 ottobre 2018

Formula 1, GP Usa. Vettel: "Per me è un momento no, ma sono felice per Raikkonen"

print-icon

Il tedesco della Ferrari, quarto ad Austin, non nasconde la sua amarezza per la sua gara cominciata in salita dopo il contatto con la Red Bull di Ricciardo: "Volevo posizionarmi bene per la curva dopo, non mi ha visto e ci siamo toccati". Poi aggiunge: "Felice per Raikkonen, il mio non è un momento facile. Ma nulla che non si possa superare" 

LE CLASSIFICHE DEL MONDIALE

LE REPLICHE DEL GP USA SU SKY 

"Credo che valutare dopo sia sempre semplice. Non sono sicuro sia colpa mia, quando ci siamo trovati fianco a fianco con Ricciardo". Sebastian Vettel non nasconde la sua amarezza per la sua gara cominciata in salita per il contatto con la Red Bull di Ricciardo: "Volevo posizionarmi bene per la curva dopo, lui non mi ha visto, ha chiuso e ci siamo toccati. Per me ovviamente è stato lo stesso problema del Giappone".

Contento per Raikkonen

"Sono deluso per la mia gara e per aver deluso il team - aggiunge Vettel - ma sono contento per Kimi. Vedere il buon passo che avevamo è bello, siamo tornati indietro di un paio di step nella specifica della macchina e sembra funzionare molto meglio sia per Kimi sia per me". 

E' un momento difficile

Sempre nell'ìmmediato post gara, il pilota della Ferrari ha aggiunto a Sky Sport F1: "Non è un perido facile  per molti motivi. I risultati e le gare sono una parte del quadro, ma ci sono anche altre cose un po' diverse rispetto al passato. Però nulla che non si possa superare". Il Mondale non è ancora chiuso, anche se ormai appare una semplice formalità per Hamilton, che in Messico potrà accontentarsi anche del settimo posto. Vettel, obbligato ancora a vincere, avrà però un'occasione di riscatto.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi