29 ottobre 2016

GP Malesia, dopo le qualifiche i temi della gara

print-icon
Get

Andrea Dovizioso - poleman GP Malesia 2016 - Ducati MotoGP (foto Getty)

Spunti, considerazioni, domande dopo le qualifiche del GP della Malesia. Quali potrebbero essere le chiavi del GP? Come sta Marc Marquez? Quali le aspettative su Lorenzo? Il passo gara di Dovizioso?

Ideal time delle qualifiche - L’ideal time (IT) è la somma dei migliori tempi realizzati da un pilota in ciascuno dei quattro settori in cui viene suddivisa la pista (tra parentesi il tempo reale ottenuto, BT).

Dovizioso 2’11”225 (2’11”485); Marquez 2’11”608 (2’11”874); Rossi 2’11”614 (2’11”731); Lorenzo 2’11”634, 2’11”787; Crutchlow 2’12”103 (1’12”558); Iannone 2’12”310 (2’12”598); A.Espargaro 2’12”745, 2’12”869; Vinales 2’12”970 (2’12”981); Bautista 2’13”154 (2’13”325); Baz 2’13”281 (2’13”452); P.Espargaro 2’13”525 (2’13”707); Barbera 2’13”800 (2’13”973).

Considerazioni: Nessun pilota è riuscito a fare il giro perfetto: abbastanza normale in queste condizioni. Marquez, quarto, avrebbe potuto partire secondo, mentre dalla quinta posizione in giù non sarebbe cambiato nulla anche componendo lo schieramento con l’ideal time.

Il passo gara nelle FP3 - disputate con l’asciutto, dei principali protagonisti (secondo l’ordine di classifica delle FP3):

Vinales: 2’06”152, 2’03”175, 2’01”949, 2’12”962, 2’01”331. Box. 2’01”296, 2’01”013, 2’05”580, 2’04”083, 2’01”131. Box. 1’59”947, 2’09”113, 2’01”218, 1’59”979.

Marquez: 2’06”510, 2’03”030, 2’04”679, 2’01”830. Box. 2’02”680, 2’02”289. Box. 2’00”584, 2’02”534, 2’00”640, 2’01”047. Box. 2’00”032.

Lorenzo: 2’08”894, 2’05”769, 2’05”455, 2’02”397, 2’02”255, 2’01”331, 2’01”206. Box. 2’01”452, 2’00”981. Box. 2’00”043, 2’00”488.

Rossi: 2’03”209, 2’02”141, 2’01”573, 2’15”812, 2’01”637, 2’01”043. Box. 2’01”828, 2’01”462, 2’01”339, 2’01”710. Box. 2’00”318, 2’21”743, 2’00”107.

Iannone: 2’11”318, 2’05”899, 2’04”330. Box. 2’03”455. 2’01”782, 2’12”865, 2’01”410. Box. 2’07”067, 2’00”494, 2’00”395.

Dovizioso: 2’05”989, 2’04”061, 2’02”399, 2’01”402. Box. 2’03”500, 2’01”949, 2’01”508, 2’04”021. Box. 2’06”042, 2’00”723, 2’10”420.

Il passo gara nelle FP4 - disputate con il bagnato dei principali protagonisti (secondo l’ordine di classifica delle FP4):

Marquez: 2’19”474, 2’15”998, 2’14”531, 2’13”766, 2’12”851, 2’13”026. Box. 2’12”149, 2’11”713, 2’11”753.

Crutchlow: 2’26”217, 2’19”364, 2’13”685, 2’12”228, 2’18”091, 2’11”792.

Vinales 2’20”595, 2’17”342, 2’16”046. Box. 2’15”347, 2’13”826, 2’13”063, 2’12”629, 2’11”933, 2’17”205.

Lorenzo: 2’18”540, 2’14”673, 2’13”621, 2’13”547, 2’13”609, 2’13”343, 2’12”415. Box. 2’12”049, 2’12”509.

Dovizioso: 2’17”578, 2’15”161, 2’16”757, 2’14”072. Box. 2’12”324, 2’14”659, 2’12”223.

Rossi: 2’17”975, 2’15”901, 2’17”132, 2’14”408, 2’13”696, 2’12”709. Box. 2’13”353, 2’12”602, 2’12”688.

Come sta Marc Marquez? - decisamente meglio. Marquez: «Dopo le FP1 stavo davvero male, sono andato in albergo a riposarmi. Oggi ho bevuto almeno 4 litri di acqua e mi sento decisamente meglio: secondo i medici domani dovrei essere a posto».
Come mai, dopo aver dominato le FP4 sul bagnato, Marquez non è stato altrettanto efficace in qualifica? Risponde Marquez: «Nelle FP4 la moto era a posto, avevo un buon feeling. Ma avendo perso il turno di ieri sul bagnato (le FP2, NDA) ho provato in qualifica a fare una modifica di assetto, per capire meglio in funzione della gara. Non ha funzionato e per questo non sono stato così efficace in Q2».

Lorenzo può fare una buona gara sia sull’asciutto sia sul bagnato? Sì, stando al cronologico dei tempi. Del resto, caldo e grip sono le condizioni preferite da Lorenzo (e dalla Yamaha)

Quali potrebbero essere le chiavi del GP? - ne abbiamo individuate cinque, vediamole:
1) Naturalmente il meteo, non solo per un eventuale “flag to flag”: se dovesse piovere poche ore prima della MotoGP, sarebbe un bel problema, perché l’asfalto non si asciuga completamente. Le chiazze che rimangono in traiettoria potrebbero diventare decisive per l’esito della gara;
2) Gli errori. Cosa significa? Osservando il cronologico delle FP3, si vede come tutti i piloti abbiano dei giri molto lenti: in altre parole, è facile commettere un errore, che poi sarebbe difficile da recuperare in gara; 
3) La confidenza sull’umido. In caso di asfalto “chiazzato”, potrebbe fare la differenza, soprattutto nei primi giri, la confidenza di ciascun pilota in quelle condizioni: se qualcuno si prende dei rischi, potrebbe anche accumulare un vantaggio importante; 
4) Dovizioso. Sull’asciutto, Andrea non sembra avere il passo di Marquez, Rossi, Vinales e Lorenzo, ma partendo dalla pole può rappresentare una variabile importante: chi ha il ritmo migliore, dovrà cercare di superarlo alla svelta; 
5) La partenza di Vinales. Il pilota della Suzuki ha un buon passo, ma deve essere efficace nei primi giri, quando solitamente fatica di più.

Il pronostico di Zamagni - 1. Marquez 2. Rossi 3. Lorenzo

Powered by Moto.it

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky