08 maggio 2017

Test Jerez, Yamaha: bocciato il telaio evoluzione 2017

print-icon
val

Valentino Rossi si prepara per il Gran Premio di Spagna a Jerez (Getty)

Nei test di Jerez la Yamaha ha provato un telaio aggiornato: bocciato da Rossi, rimandato da Vinales. Quest'ultimo è stato comunque il più veloce dei test con 1:38.635. Meregalli: "Una gara negativa non deve cancellare quanto fatto di buono nelle prime tre gare"

Tutti di nuovo in pista a Jerez. Non ci sono punti in palio, ma diversi punti su cui mettere mano. I punti persi da Valentino Rossi, scivolato fino al 10° posto, i punti critici nel rapporto fra pneumatici e telaio Yamaha. Valentino ha avuto problemi di vibrazione e di aderenza all’anteriore, questi ultimi accusati anche da Maverick Vinales.

Bocciato il telaio aggiornato

Il Team Manager Massimo Meregalli è fiducioso nonostante le difficoltà impreviste su una pista tradizionalmente favorevole come Jerez: "Abbiamo provato un telaio 2017 aggiornato per migliorare l'ingresso in curva. Le prime tre gare sono andate molto bene, una gara negativa non può mettere in discussione tutto il lavoro fatto fino a ora". Pare però che questo telaio aggiornato non abbia portato risultati troppo positivi: è poco simile a quello 2016, è stato rimandato da Vinales e decisamente bocciato da Rossi.

I test della Yamaha

Vinales è stato il più veloce con 1:38.635 con le stesse condizioni di pista della gara, chiudendo con un totale di 49 gradi. Rossi ha girato nel pomeriggio e non ha cercato il tempo, ma si è limitato a provare assetti e mappature. In Yamaha avevano anche un nuovo telaio evoluzione, poco simile a quello 2016 purtroppo per loro, rimandato da Vinales e decisamente bocciato da Rossi.

L'analisi dei problemi

Meregalli prova ad analizzare i problemi avuti dalle Yamaha in gara a Jerez: "Sinceramente ci aspettavamo una gara diversa, specialmente dopo il warm up di Maverick. Dobbiamo capire cosa non ha funzionato in gara. Il primo run in configurazione da gara è andato molto bene, Maverick ha fatto un buon tempo. Il problema all’anteriore è venuto perché i piloti, non riuscendo ad avere una velocità di ingresso di curva e a frenare la moto come avrebbero dovuto, sono stati forzati autilizzare tanto il posteriore. Dopodichè la gomma ha cominciato a calare, specialmente per Rossi".

tutti i video di motogp

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky