29 giugno 2017

MotoGP, messaggi sul cruscotto dei piloti dal Sachsenring

print-icon

Importante novità per il 2018 in MotoGP e Moto3, che partirà già dal circuito del Sachsenring: saranno possibili le comunicazioni della Direzione di Gara direttamente ai cruscotti dei piloti. Tutto in tv IN DIRETTA ESCLUSIVA su Sky Sport MotoGP HD (canale 208), sul web news, video e foto con il nostro live-blog su skysport.it

RIVIVI LE EMOZIONI DEL VENERDI' DI LIBERE

GP DI GERMANIA, LA PROGRAMMAZIONE

LE CLASSIFICHE

Dovizioso proverà a mantenere il primato della classifica piloti, Valentino a bissare il successo ottenuto ad Assen, ma il GP della Germania sarà ricordato in ogni caso anche come quello in cui debutterà la comunicazione della Direzione di Gara con i piloti direttamente attraverso il cruscotto delle moto.

Sms sul cruscotto delle moto

Niente più tabelle per le segnalazioni dunque, anche se la novità aveva già abituato tutti gli appassionati perché messa in atto nel corso della scorsa stagione, continuando nelle libere di quella in corso. Decisioni importanti a riguardo sono state prese ad Assen, e la novità verrà applicata dal 2018 in MotoGP e Moto3, con la possibilità di comunicare sei messaggi importanti riferiti alle quattro bandiere (rossa, gialla, nera e nera col bollino arancione), e la penalità.

Comunicazioni anche dai team ai piloti

Inoltre, anche i team potranno comunicare sfruttando la nuova tecnologia con i loro piloti attraverso un numero pre-stabilito di messaggi a disposizione ancora da decidere. I team già pronti con la loro elettronica, nel caso venga approvata la novità, inizieranno a farne uso già dalle libere del Sachsenring. Ducati lo è, Yamaha non ancora perchè provvista soltanto di alcune luci che devono essere interpretate dal pilota, mentre la tecnologia dovrà funzionare esattamente come la lettura di un sms sul cruscotto della moto. Marquez e la Honda, invece, la svilupperanno nei prossimi giorni.

Le reazioni

Rossi: "Per me è un aiuto. Noi piloti di moto non siamo come quelli di Formula 1 che possono rilassarsi tra una curva e l'altra, ma in questo modo potremo essere in contatto con il box".

Dovizioso: "Non nego che possa essere una distrazione leggere i messaggi, è un mezzo che deve essere usato in modo intelligente. Sono favorevole, più informazioni abbiamo meglio è".

Lorenzo: "Sono molto curioso, potremo ricevere informazioni molto utili, sia dalla Direzione Gara che dal team. Non vedo lati negativi".

Petrucci: "Ci sono sempre più regole da rispettare e per un pilota in certi momenti può essere difficile. È una distrazione, ma minima, alla fine si butta un occhio e via”.

Marquez: "Per me è un aiuto, soprattutto per informarti di eventuali penalità. Per il resto, io preferisco affidarmi alla classica tabella".

Crutchlow: "Non mi piace, non abbiamo tempo di leggere i messaggi mentre guidiamo".

A.Espargarò: "E' un sistema che dovrà essere usato in modo intelligente, altrimenti diventa pericoloso".

MotoGP 2017, tutti i video

I PIU' VISTI DI OGGI