07 settembre 2017

MotoGP, GP Misano 2017: news dalla conferenza dei piloti

print-icon
CON

I piloti protagonisti della conferenza stampa a Misano

Il lungo weekend di Misano inaugurato dalle parole dei piloti: l'infortunio di Rossi tra i temi principali affrontati. Dovizioso: "Mondiale ancora lungo, ma senza di lui c'è un rivale in meno". Marquez: "Odio quando ci chiedono perché di alleniamo su altre moto". E Crutchlow parla del suo incidente in cucina: "Tagliavo il formaggio". Il GP in diretta tv su Sky Sport MotoGP HD (canale 208), online con il nostro live-blog

LA CONFERENZA DI MISANO - L'ESCLUISVA CON VALE ROSSI

LA PROGRAMMAZIONE - LE CLASSIFICHE

Con la conferenza stampa dei piloti è iniziato ufficialmente il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini: è la conferenza piloti ad aprire la 13esima tappa del Motomondiale. Marc Marquez, Maverick Vinales, Andrea Iannone, Cal Crutchlow, Franco Morbidelli e Andrea Dovizioso sono stati i protagonisti della chiacchierata che apre il lungo weekend di Misano. L'assenza di Rossi dopo l'intervento a tibia e perone e la volata verso il titolo tra i temi affrontati. Dovi è il leader del Mondiale di MotoGP dopo il trionfo di Silverstone: il pilota della Ducati si è imposto nell'ultimo GP davanti a Vinales e Rossi tornando in cima alla classifica con 183 punti (posizione che aveva già occupato tra Assen e il Sachsenring). Ne ha 9 in meno Marquez, mentre Vinales è terzo a -13. Morbidelli comanda invece in Moto2 davanti Luthi e a Marquez Junior, Alex (lontani rispettivamente 29 e 68 punti), mentre in Moto3 in testa c'è lo spagnolo Mir, Canet e Fenati sono a -64 e -66. Di seguito tutte le principali dichiarazioni del giovedì.

Dovizioso: "Non ci aspettavamo di arrivare a Misano da primi"

A Misano, il leader del mondiale non è mai salito sul podio e in questo weekend punterà a sfatare il tabù. "Essere al GP di casa davanti a tutti è un qualcosa che non ci aspettavamo. E' surreale e sono contentissimo. Oggi quando sono arrivato da casa mia fin qui ho provato un'emozione nuova. A Silverstone non ci aspettavamo di essere così competitivi, ma se si lavora bene il risultato può arrivare. Certo, questo tracciato non aiuta la nostra moto".

Dovi su Rossi: "Quanto successo può capitare"  

"Purtroppo non c'è Valentino e questo non è bello. Ma c'è un avversario in meno, anche se sono tutti molto forti e sarà una battaglia". Poi sull'infortunio: "Dobbiamo allenarci con moto diverse per tenerci in forma. Ma io credo in questo tipo di allenamento, dobbiamo provare motocross e testare la nostra preparazione fisica. Non bisogna correre rischi, ma devi spingere fino ad una soglia vicina al 100%. Quanto successo a Rossi - conclude - può capitare"

Il sogno Ducati

Marquez: "Qui ho ricordi positivi, mi sento bene"

Il pilota spagnolo della Honda, secondo a nove punti dalla vetta, punta a riscattare l'infausta prova di Silverstone per rilanciare le sue ambizioni da primato. Qui, ha vinto in tutte e tre le classi. "A Silverstone non si è chiusa nei migliori dei modi, ma siamo sulla strada giusta. Abbiamo fatto un test qui e mi sento bene. Quando andremo in pista cercherò di capire dove migliorare. Questo è stato sempre un buon circuito per me ed ho ricordi positivi. Speriamo di aggiungerne altri. Le previsioni meteo sono variabili, è instabile, ma cercheremo di adattarci. Con l'asciutto il nostro livello è buono, ma andremo in pista per dare il meglio"

MM93 solidale con Rossi

"La penso come Dovi, ma l'importante è che recuperi bene e il prima possibile. Odio quando leggo affermazioni o sento domande tipo 'ma perché si allenano su altre moto?' - ha proseguito lo spagnolo -. Vorremmo andare al mare, certo, ma non possiamo. Va così ed è importante per la preparazione. I rischi ci sono sempre. Del resto, come capitato a Crutchlow, puoi farti male anche in cucina". Il britannico, che si è infortunato con un coltello da cucina mentre affettava del formaggio, condivide il pensiero di Marquez e degli altri colleghi, pur non essendo solito allenarsi su moto da cross o enduro.

Marc a duello con Dovi

Vinales fiducioso: "Siamo certi di fare un buon weekend" 

Dopo il podio di Silversone il pilota della Yamaha ha ritrovato ottimismo e fiducia, ora il gap dalla vetta è di soli 13 punti. "A Silverstone è andata bene, abbiamo recuperato parecchio feeling e questa è una buona motivazione per il resto del campionato. Siamo certi di fare un buon weekend. Rossi? Peccato non sia qui, è casa sua, sarebbe stato interessante anche mettere a confronto le nostre moto. Noi cercheremo comunque di partire dal venerdì con il piede giusto"

Crutchlow ironico: "Meglio in pista che in cucina"

Il pilota inglese, reduce da un incidente domestico si è procurato un infortunio all'indice nei giorni scorsi. "Mi sono tagliato con un coltello in cucina. Vorrei fosse stata una storia di me che lotta contro un orso, invece mi sono fatto male mentre tagliavo il formaggio in cucina. Di solito cucina la mia compagna Lucy, ma è andata così. Ho perso sangue e avuto mancamenti. Perdevo sangue il giorno dopo e sono andato in ospedale, i medici hanno tirato tanto e hanno visto che il tendine era rotto e dovevo operarmi. Poi ho provato in moto, diciamo che va bene. In cucina non darà più una mano".

Iannone: "Non sarà facile, farò il possibile"

Non è una stagione esaltante per il pilota della Suzuki che nel GP di Misano, nonostante le difficoltà, proverà a portare a casa un risultato positivo per se stesso e per il team. "Difficile per me parlare di questa stagione. Cerchiamo di dare il meglio, in pista come in palestra. Ma al momento fatico molto a trovare il feeling in ogni condizione. Ma l'obiettivo è non mollare mai e migliorare. Cominceremo domani ed è fondamentale partire con il piede giusto".

Rabat: "Stiamo facendo un buon lavoro"

Il pilota spagnolo ha parlato delle ultime prestazioni e ringraziato il suo team, dalla prossima stagione infatti sarà in sella alla Ducati Avintia. "Stiamo facendo un buon lavoro e stiamo andando spesso a punti. Ho fatto fatica nelle ultime tre, ma a Silverstone è già andata meglio. Il futuro? Voglio ringraziare il team per questi due anni in MotoGP e Marc VDS per gli ultimi quattro insieme. Ma è il momento di cambiare. Tutti i piloti lavorano tanto per tutta la vita per arrivare in MotoGP. Io ho lavorato per restarci e voglio continuare a farlo".

Morbidelli: "Mondiale? Non è finita"

Il leader della classifica della Moto2 resta con i piedi ben saldi nonostante i 29 punti di vantaggio sullo svizzero Thomas Luthi. "Non è finita, devo ancora spingere parecchio. Non sono mai stato veloce nei GP di casa, nemmeno qui. A me basterebbe già andare sul podio. Il futuro? Importante sempre stare tranquilli".

Il programma della prima giornata di libere:

Ore 9.00: prove libere 1 Moto3
Ore 9.55: prove libere 1 MotoGP
Ore 10.55: prove libere 1 Moto2
Ore 13.10: prove libere 2 Moto3
Ore 14.05: prove libere 2 MotoGP
Ore 15.05: prove libere 2 Moto2

Motomondiale, appuntamento a Misano

I PIU' VISTI DI OGGI