Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
07 aprile 2018

MotoGP 2018, GP Argentina, Miller eroico in qualifica: "Giro impressionante"

print-icon

Una qualifica pazza poteva essere conquistata solo dal pilota più pazzo del motomondiale. Jack Miller ha fatto la mossa del matto quando ha continuato a girare con le slick su una pista ancora umida se non bagnata. "E' stato come cercare di sopravvivere", ammette in conferenza stampa, "Per la gara speriamo si corra si asfalto asciutto, sarebbe l'ideale"

GP ARGENTINA, LA GARA DI MOTOGP GIRO DOPO GIRO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Miller è riuscito a battere anche chi come Marc Marquez solitamente domina in questa condizioni. Un finale thriller, poi, quando il transponder della Ducati numero 43 ha smesso di funzionare all’ultimo giro, un imprevisto che ha lasciato senza riferimenti tutto il team che ha capito di aver conquistato la pole solo a giro concluso. Ci ha sperato Dani Pedrosa che ha sfiorato la pole per poco più di un decimo ma si è dovuto arrendere alla pazzia e al talento di Miller. Chiude la prima fila Johann Zarco per un pacchetto di mischia, lì davanti, che vede anche Tito Rabat, Alex Rins e Marc Marquez che forse non ha voluto rischiare troppo. Indietro gli altri big, Dovizioso, ottavo, che spera nella pioggia mentre Rossi, 11esimo, vorrebbe una gara tutta asciutta perché sul bagnato l’elettronica della sua Yamaha gli impedisce di girare con il passo di Honda e Ducati. La sensazione è che molto dipenderà dal meteo, la speranza è che la pista sia o tutta asciutta o tutta bagnata. In caso di tempo pazzo, saranno i pazzi a fare qualcosa di magico?

Il giro matto di Jack Miller

Miller: "Ero in modalità sopravvivenza"

"E' stato come cercare di sopravvivere", ammette in conferenza stampa Jack Miller, "Sul bagnato con le slick devi solo sperare in Dio e cercare di andare avanti, questo è quello che ho fatto io. Ho rischiato molte volte in moto, se avessi avuto sempre una camera a bordo vi avrei stupito ancora di più in passato. Certo, oggi non è stato male...". "È stato incredibile ottenere questo risultato per il team (che ringrazio per avermi fatto montare le slick), riuscirci in questo modo poi lo rende ancora più speciale. Quando ho visto il tempo che mi è valso la pole quasi non ci ho creduto", conclude il migliore del sabato di Termas de Rio Hondo in MotoGP. Aspettative per la gara? "Spero che la pista non sia nelle stesse condizioni di oggi, non è bello correre così, l'ideale sarebbe avere l'asfalto asciutto".

Argentina, Miller in pole: "Ultimo giro impressionante"

Dovizioso: "Miller esagerato, da paura"

A inchinarsi a Miller tra gli altri è stato anche un altro pilota Ducati, il vincitore del GP in Qatar Andrea Dovizioso: "Ha fatto un giro esagerato, per i fan da paura, quando ho rivisto gli highlights mi sono preso paura anch'io. Bisogna fargli tanti complimenti e basta, nessuno ha avuto il coraggio di provare in quelle condizioni e nessuno avrebbe fatto meglio di lui. Ha avuto le palle per provarci e gestire bene la pista. Ha fatto delle perdite di grip oltre i limiti, realizzando un vero capolavoro".

Dovizioso si arrende a Miller: "Esagerato, giro capolavoro"

MotoGP 2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi