Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
22 febbraio 2019

Moto2 e Moto3, test di Jerez: risultati e tempi della terza giornata

print-icon

Nella terza e ultima giornata di test, con condizioni meteo favorevoli, il sudafricano Binder è stato il più veloce nei test di Moto2 in corso a Jerez. In Moto3 miglior tempo per lo spagnolo Masia davanti a Fenati

TEST LOSAIL, PRIMA GIORNATA: I TEMPI - LE FOTO

FOTO: IL RITORNO IN PISTA DI LORENZO

IL CALENDARIO DEL 2019

A Jerez de La Frontera è terminata la terza e ultima giornata di test di Moto 2 e Moto 3. In condizioni meteo decisamente più favorevoli rispetto a ieri, i crono si sono abbassati in entrambe le categorie. Senza vento, in Moto 3, Masia ha fatto registrare un super crono di circa 8 decimi più basso, rispetto a quello fatto da Arbolino nella prima giornata. Insieme allo spagnolo, è sceso sotto il muro dell’1:46 Romano Fenati seguito da un ottimo Lorenzo Dalla Porta e da Tony Arbolino. Grande prova di forza per il team Snipers che in questi test ha già dimostrato di poter essere tra i favoriti per il titolo 2019. Quinto Andrea Migno che nell’ultima giornata di test ha fatto uno step importante che gli ha fatto scalare la classifica fino alle posizioni che contano. Conferme positive dal team di Max Biaggi che con Aron Canet si piazza in sesta posizione. Tra gli italiani hanno girato costantemente nella top ten Dennis Foggia e Niccolò Antonelli segno che potrebbero davvero essere grandi protagonisti della prossima stagione.

Anche in Moto 2 sono stati più veloci di ieri. E in generale il bilancio dei piloti sulla nuova configurazione tecnica della Moto 2 con il tre cilindri Triumph e l’elettronica di Magneti Marelli è più che positivo. Guardando ai tempi vola Brad Binder. Il sudafricano che si è impegnato anche in simulazioni di gara, ha stampato il miglior crono di giornata: 1:40.982 che lo piazza anche in testa alla classifica combinata. Alle spalle del pilota della KTM troviamo un ottimo Sam Lowes, in ritardo di appena 7 millesimi. Conferme positive anche per Luca Marini, il pilota dello Sky Racing team VR46 che chiude in quarta posizione, non è riuscito a completare un time attack per via del traffico in pista, ma il bilancio dei test è positivo. È sempre stato tra i più veloci, il passo è buono e -cosa più importante- la spalla continua a migliorare. Tra gli italiani si conferma in grande forma Lorenzo Baldassarri quinto davanti ad Alex Marquez. Ottimo settimo posto per Nicolò Bulega il primo dei rookie a tre decimi dalla vetta. Tra i debuttanti della categoria bene anche Jorge Martin (che con la sua KTM si è migliorato di circa mezzo secondo), Bastianiani e Fabio Di Giannantonio che hanno mostrato un ottimo feeling sulla moto 2. In crescita MV Agusta di forward Racing che con Stefano Manzi è migliorata di 1 secondo. 

 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi