03 aprile 2016

Sky Racing Team VR46: dalle (ottime) qualifiche lo slancio per la gara

print-icon
fen

Romano Fenati pronto per una gara da protagonista (Milagro)

MOTO3. Performance incoraggianti e buon passo: dalla 2° e 4° casella Romano Fenati e Nicolò Bulega puntano ad una corsa da protagonista, Migno (15°) punta alla rimonta

Il livello di competitività è fuori discussione ed il lavoro compiuto in questi giorni, finalizzato prettamente ad uscire fuori sulla distanza di gara, lascia allo Sky Racing Team VR46 i giusti presupposti per archiviare positivamente la trasferta in Argentina del Mondiale Moto3. Questa la legittima aspirazione di tutti i piloti della scuderia di Sky: partendo dallo slancio di una gran qualifica, Romano Fenati (2° in griglia) ha il passo per giocarsela, non da meno Nicolò Bulega che scatterà dalla seconda fila (4°) al suo debutto assoluto a Termas de Rio Hondo. Quindicesimo nello schieramento di partenza, Andrea Migno punterà ad una rimonta delle sue.

 

Le consolidate certezze di Fenati - Se in origine le qualifiche erano un po' il suo tallone d'achille, dalla seconda metà del 2015 Romano Fenati si è specializzato nel time attack: poleman a Motegi, in prima fila a Valencia, nuovamente davanti a tutti a Losail (seconda pole di carriera) e protagonista ieri nelle prove ufficiali staccando un brillante secondo tempo. Trovate le giuste rassicurazioni in termini di prestazioni assolute, l'ascolano ha già il pensiero rivolto alla corsa. "Si prospetta una gara dura e le temperature potranno fare la differenza", spiega il vincitore del GP d'Argentina 2014 riferendosi alla gestione degli pneumatici sulla distanza, tra le imprescindibili prerogative per giocarsi un risultato importante.

 

Bulega esalta - Termas de Rio Hondo è uno dei circuiti più difficile da interpretare ed imparare del calendario iridato, ma Nicolò Bulega ci ha messo tre turni per trovare il suo limite. All'esordio assoluto su questo tracciato il nuovo talento dello Sky Racing Team VR46 ha staccato il quinto tempo nelle qualifiche, ma scatterà quarto in griglia complice la penalizzazione di tre caselle comminate al malese Khairul Idham Pawi. "E’ stata una qualifica molto positiva: sono in seconda fila e sono molto soddisfatto del passo in avanti fatto rispetto al Qatar", spiega il pilota che corre con il #8. "Sono fiducioso per la gara: il passo è buono, la pista mi piace, devo solo migliorare qualcosa in staccata".

 

Missione rimonta per Migno - Dagli sprazzi velocistici (3° crono nella FP2 niente male), Andrea Migno non ha inciso in qualifica ritrovandosi costretto ad una gara di rimonta dalla quindicesima casella. "Mi aspettavo qualcosa di più", ammette il ventenne pilota romagnolo. "Purtroppo ho perso qualcosa in termini di setting e non sono riuscito a spingere quanto avrei voluto. In gara scenderò in pista motivato e proverò ad agganciare subito il gruppo di testa", conclude Migno ponendo l'accento su un'altra tematica d'interesse della corsa che scatterà alle 18:00 italiane (diretta TV esclusiva su Sky Sport MotoGP HD): agganciare il giusto trenino di piloti, specie in Moto3, potrebbe garantire preziose chance di emergere in gara.

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky