Caricamento in corso...
08 maggio 2016

Fenati: "Una gara ed un podio incredibili". Migno: "Ho battagliato"

print-icon
fen

Fenati e lo Sky Racing Team VR46 festeggiano il secondo posto di Le Mans (Milagro)

MOTO3. Secondo posto a 99 millesimi dal vincitore: il pilota ascolano sfiora il bis di Austin a Le Mans, lo Sky Racing Team VR46 protagonista anche con Nicolò Bulega e Andrea Migno

"Una domenica ricca di soddisfazioni". Le parole del Team Manager Pablo Nieto ribadiscono la felicità di tutto lo Sky Racing Team VR46 per una gara a Le Mans che ha consolidato nuovamente la squadra ai vertici del Mondiale Moto3. Se Romano Fenati è arrivato a soli 99 millesimi da una potenziale seconda vittoria stagionale, nei primi sette ci sono anche Nicolò Bulega (5°) e Andrea Migno (7°), conferma del potenziale di tutto il team, l'unico a portare tutti e suoi tre i piloti nelle posizioni che contano.

 

Fenati "Podio importante" - Ci credeva alla vittoria, ma il secondo posto finale non è un risultato di ripiego. Romano Fenati guarda il bicchiere mezzo pieno con tutte le ragioni del caso: la sua superlativa prestazione testimonia come, in ottica campionato (attualmente è 3°), può ampiamente dire la sua. "E' stata una gara incredibile", afferma il pilota ascolano al suo quindicesimo podio in carriera, l'undicesimo conseguito con lo Sky Racing Team VR46. "Sono partito bene, mi sono agganciato subito ai primi e ho preso la testa della corsa. Ho spinto per tutta la gara, il feeling con la moto era ottimo e sono arrivato a giocarmi la gara fino all'ultima curva. Binder mi ha sorpassato a due giri dal termine, ma sono riuscito a mantenere la posizione e a conquistare questo importantissimo podio. Grazie a tutto il team per lo splendido lavoro fatto da Jerez sino a qui".

 

Bulega: "Gara durissima, ma ce l'ho fatta" - Dolorante in seguito al rovinoso highside delle qualifiche, Nicolò Bulega ha conquistato un quinto posto che premia la sua tenacia combinata ad uno spirito di sacrificio meritevole di attenzioni. "E' stata una gara durissima, ma sono molto contento del risultato", spiega il sedicenne pilota di San Clemente, confermatosi 4° in campionato e leader della graduatoria Rookie of the Year. "Non sono partito male, perdevo qualcosa in rettilineo, ma sono riuscito a stare con i primi. Man mano passavano i giri, il dolore al braccio diventava sempre più forte. Ho stretto i denti e sono arrivato al traguardo".

 

Migno: "Una corsa tutta all'attacco" - Combattivo protagonista del secondo gruppetto di testa, con il settimo posto finale Andrea Migno si è assicurato il suo miglior piazzamento in carriera nel Mondiale Moto3. "Sono davvero contento di quanto fatto oggi", ammette il ventenne pilota romagnolo. "Ho battagliato giro dopo giro ed è stato incredibile collezionare questo importante traguardo proprio prima del Mugello. Voglio ringraziare tutto il team e la VR46 Riders Academy per il loro supporto".

 

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky