22 maggio 2016

Binder l'intelligente frega tutti. Fenati beffato

print-icon
bin

Brad Binder alle spalle di Andrea Migno (Milagro)

GAS A MARTELLO. Per Guido Meda il sudafricano ha adottato la strategia vincente. Il team di Sky ha ceduto per motivi tecnici

di Guido Meda

Alla fine forse Binder è stato il più intelligente, ma lo è sempre, a gestire questa pattuglia spaventosa di italiani, compresi gli out-sider sia dello SRT VR46 che degli altri Team, che hanno provato a vincere in tutti i modi. Li ha studiati come fa un agente segreto e li ha fregati nel finale del film.

 

Su Fenati davanti a l’ineluttabilità di problema di trasmissione non puoi che arrabbiarti e c’è poco altro da fare, da dire. Penso che sarebbe stato tranquillamente un candidato per la vittoria o per il secondo posto.

 

Mi spiace per Migno, lo stesso discorso lo faccio per Bulega del quale ho notato un’altra volta una partenza “non partenza”. Mi sembra tanto quello che ha fatto dopo e sono curioso di conoscere i motivi per cui anche lui a un certo punto ha iniziato a perdere e a rallentare.

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky