Caricamento in corso...
22 ottobre 2016

Nicolò Bulega: "Una qualifica incredibile"

print-icon
nic

Nicolò Bulega festeggia la prima fila a Phillip Island

MOTO3. Il diciassettenne dello Sky Racing Team VR46 centra la prima fila a Phillip Island nonostante una caduta. Nel team c'è tanta fiducia per la gara

Superare le avversità grazie al lavoro di squadra e tanta manetta. Così Nicolò Bulega, alla sua prima esperienza da pilota a Phillip Island, ha conquistato un piazzamento in prima fila nelle qualifiche ufficiali. Autore del terzo tempo, il diciassettenne dello Sky Racing Team VR46 ha rimediato ad una sfortunata caduta, guardando con fiducia alla gara di domani insieme ad Andrea Migno (autore del settimo tempo), mentre Lorenzo Dalla Porta sarà chiamato alla rimonta dopo aver siglato il ventottesimo riferimento cronometrico.

 

Bulega: "Ho dato il massimo" - Poco dopo aver fatto registrare la pole position provvisoria, una rovinosa caduta al curvone Swan sembrava compromettere tutto a Nicolò Bulega. La sua determinazione ed il lavoro di tutto lo Sky Racing Team VR46 nel riapprontare la moto in tempi-record ha permesso al diciassettenne capoclassifica della graduatoria Rookie of the Year di stampare il terzo tempo, viatico per guadagnarsi un posto in prima fila per la quarta distinta occasione quest'anno. "E' stato un turno di qualifica davvero incredibile: prima la pioggia, poi la caduta e alla fine questa prima fila", spiega Bulega. "Un concentrato di emozioni in poco più di 45 minuti. Mentre la pista andava asciugandosi, prendevo sempre più confidenza alla guida e riuscivo a spingere a fondo. Ero a pochi metri dal traguardo, nel mio giro lanciato, quando ho dovuto allargare la traiettoria per evitare Bagnaia. Sono finito sul cordolo e ho perso il posteriore. Sono rientrato al box e i ragazzi hanno fatto davvero un lavoro eccellente per permettermi di rientrare in pista in pochissimi minuti. Ho dato il massimo nell'ultimo tentativo e ho centrato questo bellissimo risultato".

 

Migno: "Qualifica complicata con lieto fine" - Apprezzabile qualifica anche da parte di Andrea Migno. Dopo la pole position di Motegi, il ventenne saludecese ha fatto registrare il terzo tempo, rimediando in corso d'opera ad una sessione difficile. "Una qualifica complicata, ma con un lieto fine", afferma Migno. "Le condizioni erano davvero insidiose, ma sono riuscito a conquistare un buon settimo posto. Sono soddisfatto, ma non dobbiamo fermarci qui. Dobbiamo analizzare la telemetria e continuare a lavorare per la gara. Il meteo sarà la vera incognita".

 

Dalla Porta: "Giornata in salita" - Non è andato oltre il ventottesimo riferimento cronometrico invece Lorenzo Dalla Porta, chiamato ad una gara di rimonta dopo segnali incoraggianti emersi dalle prove libere. "Una giornata in salita", ammette l'originario di Prato. "Non mi aspettavo queste condizioni in qualifica e non sono riuscito a trovare il giusto feeling. Ho faticato per tutto il turno e domani partirò in fondo allo schieramento. Cercherò di dare il massimo, sarà una gara all'attacco per recuperare quante più posizioni possibili".

 

Nieto: "Applausi al team" -  "Prima di tutto voglio ringraziare i ragazzi del team: in pochi minuti hanno fatto un grandissimo lavoro e permesso a Bulega di tornare subito in pista dopo la caduta". Da Team Manager Pablo Nieto non può che tessere le lodi di tutta la squadra, reattiva e iper-professionale nel realizzare una vera impresa insieme a Bulega. "Complimenti a Nicolò, che ha visto per la prima volta la pista ieri, ha affrontato due turni sul bagnato e oggi sull'asciutto è stato in lotta per la pole fino alla bandiera a scacchi. Anche Andrea ha fatto una gran sessione di prove ufficiali, generalmente soffre queste condizioni della pista, mentre oggi ha saputo spingere bene, fino in fondo. Peccato per Lorenzo, era veloce, ma è stata una qualifica imprevedibile".

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky