Caricamento in corso...
09 aprile 2017

Moto3, Andrea Migno: "Una grande gara"

print-icon
Andrea Migno festeggia il quinto posto al GP d'Argentina

Andrea Migno festeggia il quinto posto al GP d'Argentina

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 soddisfatto della top-5 conquistata al Gran Premio d'Argentina in qualità di miglior pilota italiano sul traguardo. Deluso Nicolò Bulega

Sempre più protagonista del Mondiale Moto3. In segno di continuità al sesto posto ottenuto in Qatar, A Termas de Rio Hondo Andrea Migno ha concluso 5° al culmine di una corsa che lo ha sempre visto nel gruppo di testa. Miglior italiano sul traguardo, il portacolori dello Sky Racing Team VR46 si conferma sempre più nell'elite della Moto3 in un weekend conclusosi amaramente per Nicolò Bulega, 16° e penalizzato dalla direzione gara per un contatto.

Migno: "Nel gruppo di testa dalla prima all'ultima curva"

Uno degli aspetti che rende Andrea Migno estremamente orgoglioso è il fatto di essersi ritrovato, per tutto l'arco della contesa, nel gruppo che conta del Mondiale Moto3, a conferma della crescita maturata dallo scorso annoa  questa parte. "Una grande gara nel gruppo di testa, dalla prima all'ultima curva", afferma Migno. "Era quello che volevo per me e per il Team, che ha fatto un ottimo lavoro dall'inizio della stagione ad oggi. Non sono partito benissimo, ma ho ricucito subito il gap con i primi. Negli ultimi giri ci ho provato, ma perdevo qualcosa in velocità e non sono riuscito a centrare il podio. Dobbiamo continuare a crescere per avvicinarci quanto prima ai più forti".

Bulega: "Non è andata come speravo"

Prosegue il momento-no di Nicolò Bulega. Scattato dalla prima fila in virtù del secondo tempo conseguito nelle qualifiche ufficiali, in gara ha concluso 13° per poi, in seguito ad un contatto con Fabio Di Giannantonio, venire sanzionato dalla direzione gara con 2" e la definitiva 16° posizione finale. "Purtroppo non è andata come speravo", ammette il diciassettenne pilota dello Sky Racing Team VR46. "Sono partito abbastanza bene, sono rimasto in lotta con i primi fino a metà gara, ma il calo della gomma posteriore mi ha costretto ad abbassare il ritmo. ​Ho perso diverse posizioni e, nella foga di recuperare, ho avuto un contatto con Di Giannantonio, costretto purtroppo al ritiro".

Il bilancio del Team Manager Pablo Nieto

Spetta a Pablo Nieto, Team Manager dello Sky Racing Team VR46, il compito di analizzare il rendimento di squadra e piloti a Termas de Rio Hondo. "Sono molto contento della gara di Andrea: ha stretto i denti, ha mantenuto il contatto con il gruppo di testa e ha dimostrato di poter rimanere in lotta con i primi. Sono molto felice per lui e per tutto il Team, che ha fatto un grande lavoro in questi giorni. Nicolò è stato protagonista di un weekend nel complesso buono, ma il contatto con Di Giannantonio ha compromesso la sua gara. Mi dispiace per l'accaduto e ci prendiamo la piena responsabilità dell'incidente. Cercheremo di rifarci ad Austin".

Sky Racing Team VR46

MotoGP 2017, tutti i video

Tutti i siti Sky