user
18 ottobre 2017

"Un mare da salvare": lo Sky Racing Team VR46 per Sky Ocean Rescue

print-icon

Una speciale livrea riproposta per il Gran Premio d'Australia, ma non solo: lo Sky Racing Team VR46 sostiene la campagna europea "Sky Ocean Rescue - Un Mare da Salvare". Il pensiero dei piloti ed un'intervista di Zoran Filicic a Wim Geirnaert, fondatore di Clean Ocean Project

Sky Ocean Rescue alla Volvo Ocean Race

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Sky Ocean Rescue

Veicolare un messaggio positivo nel motociclismo è possibile. Lo Sky Racing Team VR46 supporta "Sky Ocean Rescue - Un mare da salvare", campagna di connotazione europea lanciata all'inizio dell'anno da Sky, destinata a diffondere una vera e propria cultura del mare, sia con documentari e approfondimenti in onda sui propri canali e disponibili on demand, sia con progetti e iniziative sul territorio.

Tra le tante iniziative lo Sky Racing Team VR46, a Misano e per l'imminente Gran Premio d'Australia in programma questo weekend a Phillip Island, ha realizzato una speciale livrea dedicata a "Sky Ocean Rescue", veicolando in pista e nel paddock il messaggio di questa campagna.

Per sensibilizzare maggiormente il pubblico sull'intento di "Sky Ocean Rescue" Zoran Filicic, telecronista di Sky Sport del Motomondiale e tra i primi "Ocean Hero" in Italia, ha intervistato Wim Geirnaert, fondatore di Clean Ocean Project ed attivamente impegnato nella causa da tre lustri a questa parte. "Abbiamo iniziato 15 anni fa cercando di eliminare i rifiuti in plastica presenti nel Northshore. Oggi la situazione è sì migliorata, ma c'è ancora tanto, tanto lavoro da fare. Continuiamo il nostro impegno cercando di sensibilizzare il più possibile la gente a non utilizzare bottiglie, sacchetti e cannucce di plastica. Pensateci bene: l'utilizzo di una cannuccia di plastica è per soli 2 minuti, poi viene gettata con conseguenze tutt'altro che trascurabili per l'ambiente. Basta un piccolo gesto per la salvaguardia del mare".

Coinvolti nel progetto anche i piloti dello Sky Racing Team VR46, diventati nel corso del tempo veri e propri "Ocean Hero" dopo aver visionato un documentario autoprodotto dalla redazione di Sky. "Qualche settimana fa, insieme ai miei compagni di squadra, c'è stata occasione di vedere il documentario realizzato proprio su questo argomento", spiega Francesco Bagnaia, pilota dello Sky Racing Team VR46 e Rookie of the Year del Mondiale Moto2 2017. "Alcuni passaggi e le immagini più forti mi hanno fatto riflettere. Con piccoli gesti quotidiani possiamo fare qualcosa per riuscire a cambiare le cose". Gli fa eco Stefano Manzi: "Dopo aver visto il documentario realizzato dalla redazione, sono rimasto senza parole. Non pensavo che gesti così piccoli e comuni potessero fare la differenza".

Pensiero condiviso dai due piloti dello Sky Racing Team VR46 impegnati nel Mondiale Moto3. "I dati relativi alla presenza di plastica nel cibo che mangiamo mi hanno spinto a riflettere", osserva Andrea Migno. "Non credevo fosse un problema così esteso. Allo stesso tempo però, tutti possiamo impegnarci con piccole abitudini quotidiane per rimediare". Tesi ribadita da Nicolò Bulega. "Alcuni fotogrammi del documentario sono molto forti: pensare che molta della plastica che consumiamo finisce all'interno del pesce che è sulle nostre tavole fa davvero effetto".

Sky Ocean Rescue, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi