user
03 giugno 2018

Moto2, Bagnaia: "Una gara davvero difficile"

print-icon
Pecco Bagnaia concentrato in griglia di partenza

Pecco Bagnaia concentrato in griglia di partenza

Un'infiammazione all'avambraccio sinistro complica la gara di Pecco che conserva la leadership nel Mondiale, conclude settimo Luca Marini

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Un quarto posto utile ai fini del campionato. Francesco Bagnaia e lo Sky Racing Team VR46 archiviano il Gran Premio d'Italia Oakley conservando la leadership del Mondiale Moto2 con 12 lunghezze di vantaggio rispetto a Miguel Oliveira, uscito vincitore dalla sfida-a-quattro per il primato sui saliscendi del circuito toscano. Per 'Pecco' un risultato importante pensando alla classifica in un Gran Premio d'Italia Oakley che mette in mostra il potenziale anche di Luca Marini, positivo settimo.

Bagnaia: "Ho dato il massimo nonostante il dolore"

"Sono stati 21 giri davvero difficili", l'ammissione di Francesco Bagnaia, quarto sul traguardo. "Sapevo di non essere al 100% per il dolore al braccio, ma ho tenuto duro fino al traguardo. Tenere il passo dei primi non è stato facile perché, rispetto a loro, ero meno competitivo sul dritto e non riuscivo ad agganciarmi. Un quarto posto, dopo un weekend di questo tipo, rimane un ottimo risultato per la classifica. Considerate le condizioni, era facile commettere un errore, invece abbiamo conquistato altri punti importanti ed ora ci aspetta la gara di Barcellona dove siamo stati molto forti al test della scorsa settimana".

Marini: "Settimo è un ottimo risultato"

A sua volta reduce da un infortunio alla spalla, Luca Marini ha stretto i denti riuscendo a replicare, con il settimo posto sul traguardo, il livello di competitività espresso nelle prove. "Il settimo posto è un ottimo risultato dopo l’infortunio alla spalla e il ritiro di Le Mans", ammette Marini. "Ho cercato di dare il massimo oggi, ma la moto non era perfetta. Rispetto a ieri, la temperatura dell'asfalto era molto più alta e c’era meno grip. Nei turni, per recuperare energie, abbiamo fatto run più corti e questo non mi ha permesso di lavorare a lungo con le gomme usate. In gara abbiamo gestito bene: era importante arrivare al traguardo e fare punti. Un ringraziamento speciale a tutto il Team, a Sky e a tutti i tifosi per questo weekend davvero emozionante. Non vedo l’ora di tornare qui!".

Il bilancio di Pablo Nieto

Per Pablo Nieto, Team Manager dello Sky Racing Team VR46, quella del Mugello è stata "Una gara molto dura, ma chiusa con un quarto posto davvero importante per il Campionato. Pecco non è al 100% della forma fisica, aveva molto dolore al braccio sinistro e oggi ha tenuto i denti stretti fino al traguardo. Anche Luca ha raccolto un ottimo risultato: il settimo posto al GP di casa, dopo l’infortunio alla spalla è un’iniezione di fiducia. Dobbiamo continuare a lavorare gara per gara senza perdere la concentrazione".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi