user
24 ottobre 2018

Sky-VR46, primo match point mondiale per Bagnaia in Australia

print-icon
Al Twin Ring Motegi è arrivata l'ottava vittoria stagionale per Francesco Bagnaia

Al Twin Ring Motegi è arrivata l'ottava vittoria stagionale per Francesco Bagnaia

In Australia Pecco si ritrova con la prima possibilità di chiudere in anticipo i giochi campionato. Ma anche le aspettative di Marini in Moto2 e Foggia e Vietti alla scoperta di Phillip Island

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Con il Gran Premio d'Australia prosegue il "trittico" di gare extra-europee nel Motomondiale per lo Sky Racing Team VR46 con la tappa di Phillip Island che può risultare persino decisiva per l'assegnazione del titolo iridato in Moto2. Se nella classe Moto3 Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus saranno al debutto sul tracciato di Victoria e Luca Marini nella "middle class" punta a rafforzare la top-10 di campionato, Francesco Bagnaia potrà giocarsi il primo "match point" per la conquista del titolo iridato.

Bagnaia: "Phillip Island? Mi piace"

Per laurearsi Campione del Mondo Moto2 2018 già a Phillip Island potrà contare su tre combinazioni vincenti, ma Francesco Bagnaia preferisce non pensarci, concentrandosi esclusivamente su come ben figurare al Gran Premio d'Australia. "Lasciamo il Giappone dopo aver allargato ulteriormente il vantaggio su Miguel (37 punti, ndr) e questa è un'ottima notizia verso la gara di Phillip Island", afferma il ventunenne pilota chivassese. "Una pista che mi piace moltissimo, ma allo stesso tempo impegnativa, difficile e su cui lo scorso anno le KTM sono state davvero veloci. Sarà un weekend importante e cercheremo di affrontarlo curando ogni dettaglio". Superato un weekend difficile vissuto a Motegi, Luca Marini cercherà di riscattarsi a Phillip Island, tracciato dove non ha incontrato particolari fortune nelle precedenti stagioni. "Dopo il Giappone non vedo l'ora di arrivare in Australia", ammette il pilota dello Sky Racing Team VR46. "Phillip Island è un tracciato che mi ha sempre affascinato, mi piace, ma dove non sono mai riuscito ad essere davvero competitivo. Ci arriviamo dopo delle belle gare e possiamo fare bene".

Foggia e Vietti alla scoperta di Phillip Island

Terzo a Buriram e quarto a Motegi, in Moto3 Dennis Foggia punta a proseguire anche a Phillip Island questa sequenza di risultati positivi. "Tante volte ho sentito parlare dell'emozione di affrontare il curvone sull'oceano per la prima volta e non vedo l'ora di scendere in pista per conoscere il tracciato di Phillip Island", spiega il giovane pilota capitolino. "Con il Team stiamo facendo un gran lavoro e dobbiamo continuare così verso Valencia: il campionato dei rookie è ancora aperto". Come in Giappone, anche in Australia correrà Celestino Vietti Ramus da sostituto dell'infortunato Nicolò Bulega. Il diciassettenne pilota coassolese ha ben impressionato al debutto mondiale, portando a termine la gara di Motegi in quattordicesima posizione guadagnando un prestigioso piazzamento in zona punti. "E' stato un esordio nel Campionato davvero positivo", ammette 'Celin', "i primi punti, la prima gara in bagarre nel gruppo e tanta esperienza per il prossimo anno. A Phillip Island mi presenterò con grandi motivazioni, a cominciare dal fatto di correre su una delle piste di cui ho sempre sentito parlare e che affronterò per la prima volta".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi