11 ottobre 2016

Suzuki GSX-S 750 ancora più tosta a Intermot

print-icon

La naked di media cilindrata Suzuki cambia aspetto, sigla e riceve molte novità. A Colonia la nuova GSX-S 750 manda dunque definitivamente in pensione la nota GSR 750, non prima di averne preso la base

L'operazione iniziata l'anno scorso con la GSX-S 1000 prosegue ora con la nuova Suzuki GSX-S 750 presentata a Intermot. La streetfighter quattro cilindri prende di fatto il posto della GSR 750, in un'operazione di rinnovamento della sigla che non tradisce però la base costruttiva della GSR. La nuova moto ne sfrutta infatti la struttura ciclistica e meccanica apportando una serie di interessanti novità.

Il motore, che deriva dalla super sportiva GSX-R 750 K5 del 2005, ora rispetta la normativa Euro4 e con un incremento di potenza da 106 a 114 cavalli, mentre la coppia è appena aumentata: 8,3 kgm a 9.000 giri. Fra le modifiche più importanti vanno citati gli iniettori a dieci fori, l'air box rivisto e il disegno dei carter motore con nuovi passaggi interni per ridurre le perdite dovute al pompaggio.

Il rapporto finale è stato accorciato, ma non cambia la velocità massima poiché il motore ha ora maggiore allungo. E' stato introdotto il controllo di trazione, regolabile su tre posizioni (con un pulsante al manubrio) ed escludibile. Ci sono il sistema di avviamento semplificato e la regolazione automatica del regime di minimo per facilitare le partenze.

Il telaio in acciaio è quello della GSR, cambia il forcellone: allungato (l'interasse è salito a 1.455 mm), con un disegno un pochino più movimentato e costruito in acciaio idroformato. L'impianto frenante si avvale ora di pinze anteriori Nissin a quattro pistoncini ad attacco radiale e di nuovi dischi (gli anteriori da 310 mm) con profilo a margherita.

Lo styling appare più curato, oltre che moderno, con qualche richiamo alla recente versione 1000. Ci sono nuove fiancatine che celano parte del telaio e il puntale sotto la motore, le luci sono a led e la strumentazione full lcd deriva dalla GSX-S 1000. Le pedane sono in lega di alluminio e ci sono nuove ruote con disegno a dieci razze: sono da 17” e montano nuovi pneumatici Bridgestone Hypersport S 21. Due misure per chiudere la descrizione, la sella è a 820 da terra e il peso con il pieno è dichiarato in 213 kg nelle versione con Abs (che è standard in Europa). Tre le colorazioni, a base blu, rossa e nera opaca. Prezzo e data da arrivo sono da definire.

Powered by: Moto.it

Tutti i siti Sky