31 ottobre 2016

SBK, Davies fa doppietta di vittorie a Losail

print-icon
dav

C. Davies - Ducati (foto official SBK site - www.worldsbk.com)

Il ducatista vince l'undicesima gara stagionale davanti a Rea, neo campione del mondo, che sul finale regala il secondo posto in gara e in classifica generale al compagno di squadra Sykes. Salvadori chiude 12°

Il campionato mondiale Superbike 2016 si chiude con una gara spettacolare. Senza problemi di classifica Rea ha guidato in maniera funambolica nella seconda manche di una gara che era stata interrotta dalla bandiera rossa al settimo giro, a causa della rottura del motore della moto di Al Sulaiti che aveva sporcato la pista d’olio. La prima parte della gara era stata dominata da Davies mentre al termine del secondo giro Rea era andato lungo alla prima curva, rientrando in gara in tredicesima posizione. Chaz aveva salutato la compagnia, come è solito fare in questo finale di stagione, mentre alle sue spalle Sykes aveva superato Guintoli per la seconda posizione e Fores, De Rosa e De Angelis si contendevano la quarta. Rea risaliva furibondo al decimo posto, ma la rottura del motore della Ninja di Pedercini rimandava tutti nei box.

Una seconda manche di soli dieci giri - Riprendeva da dove si era fermata la prima, con Davies che si portava subito in testa ed allungava su Sykes, su di uno strepitoso Haslam e su Fores. Rea partito dalla terza fila, scattava come una molla allo spegnersi del semaforo ed al primo giro era già quinto. Senza più dover pensare alla classifica, Rea torna ad essere Johnny, quello che strapazzava la CBR Honda. Terzo al terzo giro, nel corso quito si sbarazzava anche di Sykes per andare a dare la caccia al fuggitivo Davies.

La sorpresa finale - Negli ultimi cinque giri Rea si avvicinava sensibilmente a Davies sino ad arrivare a tre decimi dal pilota della Ducati e per farlo abbassava anche il record della pista con un giro in 1’56”974. Ma ovviamente Davies non mollava niente e così nell’ultimo giro il due volte campione del mondo capiva di non poter raggiungere Chaz e rivolgeva le sue attenzioni a Sykes che lo seguiva. In quel momento con Rea secondo Tom era terzo in classifica dietro a Davies, ma il nordirlandese gli restituiva (in parte) ciò che Baz gli aveva tolto proprio qui a Losail e si lasciava superare da Sykes che con il secondo posto di questa sera si aggiudica anche il secondo posto in campionato per soli due punti sul gallese della Ducati. 

La battaglia oltre il podio - Alle spalle dei tre protagonisti chiudeva Guintoli che precedeva un bravissimo Haslam, quinto con la Kawasaki privata di Pedercini. Torres riusciva nel finale ad avere la meglio su Hayden, Fores e sul sorprendete De Rosa che aveva occupato anche la quinta posizione ma chiudeva nono. Male Lowes e VdMark rispettivamente decimo ed undicesimo davanti a Savadori. Nella prima manche il pilota dell’Aprilia era stato buttato fuori da un contatto con Lowes alla prima curva e pur recuperando terreno nella seconda parte di gara aveva dovuto partire dalla sesta fila. Il tredicesimo posto di Camier conferma le difficoltà incontrate dalla F4 MV su questa pista. Non sono entrati in zona punti Scassa e Vizziello che hanno chiuso rispettivamente al sedicesimo e diciassettesimo posto. De Angelis si è ritirato subito per problemi al motore della sua RSV4.

Powered by Moto.it

Tutti i siti Sky