02 novembre 2016

Volkswagen, stop al mondiale WRC dal 2017

print-icon
Get

Volkswagen Polo WRC (foto Getty)

Volkswagen, dopo aver vinto tutto in quattro anni di partecipazione, ha preso la decisione di ritirarsi dal campionato rally al termine di questa stagione. Come per Audi, altro brand del gruppo Vag, che lascia Le Mans e il WEC, gli effetti del “diesel gate” si fanno sentire

Anche i rumors su Volkswagen erano veri! Dopo il ritiro di Audi dal WEC alla fine di questa stagione, è la volta di un altro marchio della galassia VAG a suscitare scalpore nel motorsport. La Volkswagen dal 2017 non sarà più al via del WRC World Rally Championship.

Hanno vinto tutto - Dopo otto titoli, tra piloti (con il mago Ogier) e costruttori, conquistati in 4 anni di gare, con 42 successi su 51 rally corsi (!) la corazzata tedesca si ferma. La Polo WRC dopo 85 podi dal 2013 ad oggi con Ogier, Latvala e Mikkelsen non sarà al via nella nuova ed attesissima stagione, quella che vedrà le macchine trasformate nell’aerodinamica, molto piu’ aggressive ed in teoria spettacolari.
Finisce qui la rincorsa ai 10 titoli costruttori di Lancia, agli 8 di Citroen e ai 5 di Peugeot, dopo che colossi come Fiat, Ford e Toyota erano già alle spalle

Cosa resta – L’idea del management di Wolfsburg è quella di concentrare le forze della divisione motorsport sulla Golf GTI del TCR e la Beetle GRC del Mondiale RallyCross. Nei rally non ci sarà piu’ il WRC ma vedremo ancora la Polo, riadattare però al regolamento R5, a partire dal 2018.

Ma perché? – come già successo per il ritiro di Audi dal WEC è difficile non collegare la decisione al “diesel gate” per il quale probabilmente 15 miliardi di dollari non saranno sufficienti.

E adesso il WRC? – l’uscita di Volkswagen è un brutto colpo per il mondiale Rally che puo’ almeno in parte consolarsi con il rientro in forma ufficiale dal prossimo anno di Toyota e Citroen. Yaris e DS3 sono infatti in avanzato stato di sviluppo e sarebbe stato bello vederle in battaglia con la dominatrice Polo

Tutti i siti Sky