08 novembre 2016

Audi A5 e S5, la nuova generazione a cielo aperto

print-icon
nuo

A meno di cinque mesi dalla presentazione della seconda generazione di Audi A5, la casa di Ingolstadt ha deciso di svelare anche la versione cabriolet di una vettura ormai divenuta iconica per il marchio

Da che mondo è mondo, da sempre tra le auto più ammirate troviamo le spyder. Dopo la presentazione delle varianti coupé e sportback, Audi ha deciso di togliere i veli alle nuove A5 ed S5 cabriolet. La vettura, seconda generazione del veicolo considerato da tutti come uno dei capolavori di Walter De Silva, perde il tetto rigido ed acquista la capote in tela.

I punti di forza - della nuova generazione rimangono ben saldi. Si ha una forte linea d’onda, rimando alla generazione del 2007, che prosegue con un design teso e definito delle linee nell’insieme. Con una lunghezza complessiva di 4,67 metri, l’auto risulta 47 millimetri più lunga della precedente.
Un valore importante che spesso si guarda in una cabrio è rappresentato dal tempo di apertura e chiusura della capote, operazioni che vengono compiute dalla nuove A5 ed S5 rispettivamente in 15 e 18 secondi, fino ad una velocità massima di 50 km/h. I gruppi ottici sono LED o Matrix LED – a scelta del cliente – con la terza luce dei freni inserita sopra il vano bagagli. La capacità di carico è di 380 litri con la capote alzata.

Il peso - è un altro degli aspetti chiave per una vettura a cielo aperto. La nuova A5 Cabrio, equipaggiata dal 2.0 TDI da 190 CV, ferma l’ago della bilancia a quota 1.690 kg, 40 kg in meno della progenitrice, il tutto grazie ad uno chassis realizzato in materiali leggeri e resistenti – alluminio in primis – ed acciai altoresistenziali. Ciò si dovrebbe riversare anche in una valida dinamica di guida, che non dovrebbe – in linea teorica – essere difforme da quanto già visto nella prova della versione coupé.

I motori - Al momento, sotto il profilo della motorizzazioni troviamo tre unità per la A5 cabrio – un benzina 2.0 TFSI da 252 CV e due Diesel 2.0 TDI da 190 CV e 3.0 TDI da 218 CV – e una sola per la S5 Cabrio, un 3.0 TFSI a 6 cilindri capace di una potenza di 354 CV. Ciò consente a questa versione di bruciare lo scatto da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi, prima di raggiungere la velocità massima autolimitata di 250 km/h.

La trasmissione - Per quanto riguarda il cambio, ce n’è per tutti i gusti: su tutte le motorizzazioni sono disponibili sia il manuale a sei rapporti che il celebre S-tronic a doppia frizione, sino al tip-tronic ad otto rapporti. La trazione natia è all’anteriore, ma non manca la possibilità di avvalersi del vanto di Audi, la trazione integrale Quattro.

Gli interni - sono quelli che tradizionalmente troviamo sulle nuove A5 ed S5. Ciò vuol dire che abbiamo tutto ciò che richiama il classico family-feeling di Audi, impreziosito dalla presenza del sistema di infotainment MMI da 8,3” e dall’Audi Virtual Cockpit, sistema di strumentazione digitale da 12.3” che va a sostituire – come optional – gli indicatori analogici. Non mancano gli assistenti alla guida come il cruise control adattivo dotato di Stop&Go system, capace di frenare automaticamente sino ad arrestare il mezzo da una velocità massima di 65 km/h, oltre ad un lettore del traffico in tempo reale che indica la presenza o meno di code, offrendoci la possibilità di risparmiare carburante.

Quanto costa? - In Germania, la nuova Audi A5 Cabrio verrà proposta ad un prezzo di partenza di 49.350 euro, mentre per chi volesse puntare sulla S5 Cabrio dovrà sborsare almeno 67.800 euro.

Powered by: Automoto.it

Tutti i siti Sky