10 novembre 2016

KTM Duke 125 e 250, la novità della casa austriaca

print-icon

A Intermot/Colonia, la Casa di Mattighofen ha messo in mostra i nuovi modelli della gamma Adventure, mentre sotto i riflettori del Salone di Milano ci sono nuove aggressive naked tra cui la Duke 2017 nelle ciclindrate 125 e 250

Il passato modello della piccola nuda in arancione ha rubato il cuore di moltissimi sedicenni e, dopo anni di successo, KTM le ha donato un nuovo look che la rende più simile alla nuova 1290 Super Duke R. Le plastiche sono state riviste da cima in fondo: le linee sono più affilate e aggressive. I tecnici austriaci hanno montato un silenziatore laterale, sia per questioni di omolagazione Euro 4 sia per farla assomigliare ancora di più alla sorella maggiore.

Per rendere ancora più stuzzicanti le Duke 125 e 250, sono stati montati dei fanali a LED e un display TFT digitale a colori in grado di supportare l’opional “KTM my Ride” (con fuzione hands-free e audio player).Inoltre, la capacità del serbatoio è aumentata di quasi 3 litri (13,4 litri contro gli 11 litri del vecchio modello) e cambia la posizione del pilota e del passeggero.

Piccoli aggiornamenti - Per quanto riguarda il lato tecnico, entrambi i modelli montano una forcella a steli rovesciati da 43 mm marchiata WP e un impianto frenante anteriore sviluppato insieme a Brembo con pinza radiale e un disco da 300 mm all’anteriore. Osservando le foto, gli occhi più attenti avranno anche notato che il telaietto posteriore è ora avvitato al telaio, e non più saldato.

Passando al propulsore, entrambe le moto montano un monocilindrico a 4 valvole raffreddato a liquido. La Duke per i più giovani ha una cilindrata di 124,7 cc ed una potenza di 15 CV (per legge) a 10.000 giri/min. Il peso totale della moto è di 137 kg circa. La Duke 250, invece, da 248,8 cc raggiunge i 30 CV a 9.000 giri/min per un peso totale di 149 kg circa.

Powered by: Moto.it

Tutti i siti Sky