10 novembre 2016

Yamaha, il TMAX si fa in tre per il 2017

print-icon

Casa casa di Iwata, presenta al Salone milanese tre nuove versioni del maxi scooter: TMAX, TMAX SX dall’animo sportivo e TMAX DX dal massimo livello di comfort

La Casa di Iwata l'arrivo della sesta generazione del maxi scooter sportivo più venduto del mondo. Con oltre 230.000 unità vendute in 15 anni, TMAX non è semplicemente il maxi scooter più venduto in Europa, ma è anche uno dei modelli di punta di sempre di Yamaha. Per il 2017, TMAX si fa in tre e presenta tre varianti: TMAX, TMAX SX e TMAX DX.

Caratteristiche di TMAX, TMAX SX e TMAX DX - L'ultima versione presenta un muso più compatto al quale sono stati aggiunti profili cromati che ne incorniciano le lenti e gli spigoli in rilevo posizionati nell'area delle palpebre. Il frontale, più raccolto, concentra i quattro fari anteriori a LED e le luci di posizione. Il design del modello 2017 presenta un motivo a boomerang più dinamico. Il forcellone è più lungo e compatto, e sporge maggiormente rispetto alla penultima versione di TMAX. Il look hi-tech è evidenziato dalla nuova linea del perno del forcellone e dall'esposizione a vista del carter motore.

Il motore bicilindrico frontemarcia da 530cc raffreddato a liquido e la trasmissione automatica CVT sono confermati. La nuova marmitta, più compatta e inclinata verso l'alto, rafforza il design dinamico del modello 2017, mentre la nuova collocazione del catalizzatore e la scatola ridisegnata del filtro dell'aria sono alcune delle modifiche che hanno permesso a TMAX di adottare l'omologazione Euro 4.

Nuovo e leggero telaio in alluminio - Per il 2017, i designer Yamaha hanno sviluppato un nuovo, compatto telaio pressofuso in alluminio e un nuovo forcellone, realizzato sempre nello stesso materiale, più lungo di 40 mm. Grazie alla geometria rivista e alla centralizzazione ottimizzata delle masse, la nuova ed avanzata struttura dà un contributo sostanziale alla riduzione del peso di ben 9 kg.

Sospensione posteriore a leveraggi progressivi - TMAX adotta anche un nuovo sistema a leveraggi progressivi per la sospensione posteriore, con l'ammortizzatore disposto orizzontalmente. Il setting dei leveraggi progressivi è pensato per offrire un'azione ammortizzante più morbida nella parte iniziale dell'escursione, per poi diventare più rigida all'aumentare del carico. Per ridurre i pesi non sospesi e contribuire alla concentrazione delle masse è stata adottata una nuova trasmissione finale. La nuova cinghia è realizzata in fibra di carbonio, materiale universalmente conosciuto per la sua leggerezza e rigidità. Queste caratteristiche hanno permesso ai tecnici Yamaha di ridurre la larghezza della cinghia a 25 mm, rispetto ai 40 mm del modello attuale.

Generoso vano sottosella - Per aumentare il livello di praticità e funzionalità nelle situazioni di utilizzo quotidiano, TMAX è stato equipaggiato di un vano sottosella più capiente, realizzato con una nuova e più leggera struttura in resina. Viene così aumentata la capacità di carico, permettendo di riporvi due caschi demi-jet, un casco integrale oppure uno modulare.

Powered by: Moto.it

Tutti i siti Sky