14 novembre 2016

Moto Morini Corsaro ZZ: un ritorno in grande stile

print-icon
mot

La casa bolognese torna al Salone di Milano con un nuovo allestimento della sua naked e l'interessante programma One Off

Moto Morini è presente al Salone di Milano EICMA 2016 con la nuova Corsaro 1200 ZZ motorizzata con il conosciuto Bialbero CorsaCorta con frizione APTC, ormai segno distintivo della Casa con sede a Trivolzio (PV). Le novità introdotte sul propulsore riguardano principalmente l'evoluzione di scarico e gestione elettronica dell'alimentazione oltre al cambio assistito in upshift; viene dichiarata una potenza di 135 cavalli pur rientrando nelle prescrizioni Euro 4.

Se il telaio è rimasto esteticamente lo stesso del modello precedente, sono comunque cambiate le misure fondamentali che hanno seguito di pari passo l'introduzione delle sospensioni Mupo completamente regolabili realizzate secondo specifiche Moto Morini.

Libero controllo - L'impianto frenante anteriore della Corsaro ZZ vanta pinze radiali monoblocco Brembo e dischi flottanti di 320mm comandati da una pompa semiradiale 16/19, il tutto è assistito da ABS Bosch 9.1 a due vie escludibile al semplice comando di un pulsante sul manubrio. Moto Morini, per scelta dichiarata, preferisce lasciare al pilota il totale controllo sul comportamento della motocicletta e si inserisce in questa filosofia la scelta dell'assenza di accensione multimappa e del controllo di trazione. La strumentazione rinnovata con il nuovo cruscotto TFT da 5'' totalmente personalizzabile viene affiancata dall'impianto d'illuminazione full led e dal nuovo portatarga.

Il resto della gamma - Restano in produzione immutate le conosciute 11 ½, Scrambler, Granpasso e Granpasso R con cerchi da 17'' e sella ribassata (nata inizialmente per il mercato asiatico e poi introdotta stabilmente in gamma), per le quali è previsto nel corso del 2017 l'aggiornamento Euro 4/ABS.

A parte la Corsaro ZZ la novità più interessante per il 2017 della Casa Lombarda è l'intrigante servizio di personalizzazione ONE OFF: il cliente, fin dalla “nascita” della sua Moto Morini, può configurarne ogni particolare e caratteristica; presso la sede della Casa di Trivolzio si può contare sul supporto dei tecnici Morini per scegliere non soltanto il tipo di motore preferito (è possibile per esempio montare il motore del Corsaro su uno Scrambler) ma anche il tipo di sospensioni, il rivestimento della sella (mono o biposto), il tipo di verniciatura e finitura, gli accessori, fino a disegnare e realizzare pezzi unici come staffe pedane o supporti targa che poi verrano montati sulla propria motocicletta con il non trascurabile vantaggio di possedere una moto unica ma perfettamente in regola con il codice della strada.

Powered by Moto.it

Tutti i siti Sky