30 novembre 2016

Audi Mission to the Moon: si sbarca sulla Luna

print-icon
Aud

Merito del rover Audi lunar "quattro" entro la fine del prossimo anno. La mission: entrare in un territorio tecnologico inesplorato, per capire come le componenti di un'auto si comportano in condizioni estreme. I dettagli del progetto

Audi è pronta per una nuova sfida che porterà la casa di Ingolstadt ad esplorare un territorio inedito: la Luna. Audi ha unito le forze con un team privato tedesco, Part-Time Scientists, il cui obiettivo è approdare sul nostro satellite entro la fine del 2017 servendosi di un razzo operato dalla Spaceflight, Inc., in grado di portare il modulo ALINA (Autonomous Landing and Navigation Module) nell'orbita della Luna; da qui, ALINA allunerà autonomamente.

Come entra in gioco Audi? - Ad esplorare la superficie della Luna saranno due rover sviluppati dalla casa di Ingolstadt, chiamati Audi lunar “quattro”. Un team di ingegneri di Audi ha affiancato gli specialisti di Part-Time Scientist per ottimizzare i rover, che saranno chiamati al difficile compito di sopportare le fortissime escursioni termiche tipiche del nostro satellite - si passa dai 125 gradi Celsius ai meno 153 - e la diversa forza di gravità della Luna, rispetto a quella della terra. 

"Siamo orgogliosi di aver dato alla Luna delle caratteristiche tipiche del DNA: vanta la trazione “quattro”, ha una batteria e-tron, guida in modalità autonoma e vanta un mix intelligente di materiali - spiega Michael Schöffmann, il capo dello sviluppo di Audi lunar quattro -. La collaborazione con gli scienziati di Part-Time sta arricchendo le nostre competenze. Il rover ci permette di entrare in un territorio tecnologico inesplorato, consentendoci di capire come le componenti di un'auto si comportano in condizioni estreme". 

Dalla pista alla luna, sempre “quattro” - Gli esperti di Audi hanno lavorato alacremente per sviluppare la trazione integrale “quattro” con distribuzione intelligente della potenza del rover, ottimizzando l'elettronica e utilizzando i propri software di assistenza alla guida. Il peso del rover è stato ridotto da 38 a 30 kg utilizzando alluminio prodotto da una stampante 3D.

Sulla Luna, Audi lunar quattro si servirà di quattro telecamere per muoversi sulla superficie, esaminando oggetti e scattare foto in 3D. Audi lunar quattro sarà protagonista di uno storico incontro con un suo illustre predecessore, il rover della missione Apollo 17, l'ultima a portare un equipaggio umano sulla Luna, nel 1972. E proprio per festeggiare il quarantacinquesimo anniversario di questa spedizione è stato deciso di organizzare la missione di ALINA nel 2017. 

Accanto ad Audi, sono stati coinvolti altri partner, tra cui NASA, ESA e Wikipedia: a bordo di ALINA ci sarà un disco che conterrà diversi lemmi dell'Enciclopedia libera, in modo tale da portare una testimonianza della nostra civiltà. Prima del lancio della missione, previsto per la fine del 2017, veranno condotti dei test approfonditi sui rover Audi lunar “quattro”.

Powered by: Automoto.it

Tutti i siti Sky