15 dicembre 2016

Nuova Audi Q2, il suv che conquista le donne

print-icon

Tecnologica, elegante e sportiva. Il nuovo crossover della casa tedesca si lascia ispirare dal design delle altre auto del gruppo Volkswagen reinterpretando linee e forme a modo suo

Lunga 419 cm, alta 150 cm e larga 179 cm, la nuova Audi Q2 è un SUV compatto del segmento B che ha stupito e diviso per il suo design originale che però sta incontrando il gusto in particolare del pubblico femminile. Basata sulla stessa piattaforma della Golf e della A3, la MQB per motori trasversali, la Q2 si distingue per essere ad ora l'unico SUV premium di dimensioni super-compatte. Dopo il 2.0 TDI da 190 CV con trazione integrale, abbiamo provato anche il 1.4 TFSI a benzina da 150 CV.

Dal vivo: com'è da fuori - Il frontale si distingue per l'ormai celebre calandra single frame e per i gruppi ottici a Led (optional, di serie sono alogeni), mentre proseguendo lungo la fiancata troviamo dei cerchi in lega da 17" (la misura varia in base all'allestimento scelto) che nascondono pinze freno anteriori monopistoncino. Il posteriore, la parte più originale dello stile della Q2, è caratterizzato da gruppi ottici a Led (con indicatori di direzione dinamici) che ricordano quelli della Volkswagen Polo e dal terzo montante che può essere verniciato di un colore differente da quello del resto della vettura.

Dal vivo: com'è dentro - Gli interni della Q2 sono meno originali degli esterni in quanto riprendono gli stilemi già visti sugli ultimi modelli della produzione dei Quattro Anelli. Materiali e assemblaggi di qualità, eccezion fatta per il pannello porta rivestito con plastiche un po' troppo dure anche in zone visibili. La strumentazione nel nostro caso è analogica con il computer di bordo al centro, ma si può avere anche il celebre Audi Virtual Cockpit da 12.3" che rende la strumentazione completamente digitale e personalizzabile. È invece una conferma la plancia, costituita da materiali premium e assemblata con cura. Il bagagliaio ha una capacità dichiarata di 405 litri (i sedili posteriori sono abbattibili in modalità 60/40 ma è possibile richiedere la 40/20/40) che, abbattendo gli schienali posteriori diventano più di 1.000. Sul divano posteriore stanno comodi altri due passeggeri mentre il quinto risulta sacrificato.

Le nostre impressioni di guida - Il nostro esemplare, come detto, è spinto dal 1.4 TFSI da 150 CV in abbinamento al cambio automatico a doppia frizione S-Tronic e alla trazione anteriore. Un abbinamento quello con il cambio che esalta le prestazioni ma anche l'efficienza di questo motore che, se da un lato è in grado di "veleggiare" sui falsipiani mettendo la marcia in folle (riducendo consumi ed emissioni), dall'altro è dotato della tecnologia COD Cylinder On Demand. Quando il carico sull'acceleratore non richiede tutta la potenza, infatti, la Q2 è in grado di disattivare due dei quattro cilindri senza che lo si avverta nell'abitacolo con vibrazioni o variazioni acustiche. Grazie all'Audi Drive Select abbiamo anche la facoltà di scegliere la modalità di guida influenzando la dinamica dell'auto soprattutto per quanto riguarda la risposta del motore e del reparto ammortizzatori che variano la risposta a seconda che la propria scelta sia votata più al comfort o al dinamismo.

Sicurezza e tecnologia - L'Audi Q2 porta con sé tutti i dispositivi di sicurezza che caratterizzano la gamma del Gruppo Volkswagen, a partire dal monitoraggio dell'angolo cieco, per finire con il cruise control adattivo (con Stop & Go in coda) passando per la segnalazione di abbandono involontario della carreggiata e il riconoscimento di colpi di sonno o malori con frenata automatica fino all'arresto totale dell'auto. Sul fronte tecnologico, l'Audi MMI offre Google Maps e i sistemi di mirroring per smartphone Apple CarPlay e Android Auto, nonché la connessione alla rete grazie ad un modulo 3G.

Consumi - Complici la presenza della trazione anteriore e delle funzioni di veleggiamento e Cylinder On Demand, nel nostro test sulle strade di Roma e dintorni abbiamo fatto registrare un consumo medio di 6.0 l/100 Km, niente male per un SUV che ha un CX di 0.30 e una massa di 1.280 Kg.

Conclusioni - La Q2 si fa apprezzare per le doti dinamiche comuni a tutti i modelli del Gruppo Volkswagen basati sulla piattaforma modulare MQB, unite ad uno stile che divide ma è sicuramente originale. Attendiamo di provare il 1.6 TDI da 115 CV che la farà da padrone sul mercato italiano. Sorprende l'abitabilità in relazione alle dimensioni super-compatte. Di spicco rispetto alla concorrenza la dotazione tecnologica.

Powered by: Automoto.it

Tutti i siti Sky