06 dicembre 2016

SBK. Ultimi movimenti di mercato per Ioda e Althea

print-icon
Lea

Leandro Mercado, pilota argentino del team ARUBA.IT Racing nel campionato Superstock 1000 (Foto Getty)

Mercado è sempre più vicino al team Iodaracing Aprilia, mentre il team Althea è al lavoro per schierare una terza BMW per De Rosa. Ancora da decidere i piloti di Pedercini

Quasi tutti i team del mondiale Superbike hanno presentato ufficialmente i piloti che nel 2017 andranno a comporre una griglia di partenza nutrita quanto competitiva. Ci sono però ancora alcune squadre che stanno decidendo quali e quanti piloti schierare.

Iodaracing - Tra queste la più nota è senza dubbio quella di Giampiero Sacchi. L’esperto manager ternano è stato sino ad ora bravo a nascondere le trattative in corso, ma sembra ormai certo che a salire sull’Aprilia della squadra italiana sarà Leandro “Tati” Mercado. Perso Savadori, che la casa di Noale ha dirottato al team Milwaukee, Sacchi sta lavorando per continuare ad utilizzare la RSV4, ma è probabile che il pilota sia uno solo e dovrebbe essere proprio il giovane argentino. Mercado quest’anno ha perso nell’ultimo appuntamento di Jerez quello che sarebbe stato il suo secondo titolo in Superstock 1000, a causa di un problema alla sua Panigale, che lo ha appiedato nel giro di ingresso in pista. Sino a poco tempo fa sembrava che il team Aruba.it Racing Ducati potesse allestire per lui una terza moto, ma la cosa non è stata possibile ed ecco che Tati ha iniziato a trattare con il team Iodaracing, con il beneplacito della Dorna. Non dimentichiamoci che il promoter spagnolo ha già preso accordi con l’autodromo di Villicum a San Juan in Argentina, che se riuscirà ad ultimare i propri lavori e ad essere pronto entro il mese di Ottobre 2017, potrebbe ospitare la penultima prova del prossimo campionato, che proprio nel mese di Ottobre prevede una prova TBA, ancora da assegnare. E’ chiaro che Dorna veda quindi di buon occhio un accordo tra Iodaracing e Mercado, che gli permetterebbe di presentarsi in Argentina con uno degli idoli locali.

Altea - Come dicevamo è probabile che Sacchi schieri un solo pilota, ma a riportare a 25 il numero totale dei piloti SBK 2017 potrebbe essere il team Althea. Genesio Bevilacqua è al lavoro per schierare una terza moto per Raffaele De Rosa, vincitore della Superstock 1000 FIM Cup proprio davanti a Mercado. Il napoletano non può più disputare la STK1000 per raggiunti limiti di età (al suo posto è stato ingaggiato Marco Faccani) e si è ben comportato nelle due gare disputate in Qatar nella classe maggiore, chiuse al dodicesimo ed al nono posto. Anche per questo la squadra italiana della BMW sta cercando il budget e la struttura tecnica per poterlo schierare in pianta stabile nella classe maggiore delle derivate.

Toth e Pedercini  - Restano altri due team SBK che devono ancora decidere i propri piloti e sono il team Toth e quello di Lucio Pedercini. Quest’ultimo vorrebbe confermare sia l’australiano Anthony West che il pilota del Qatar Al Sulaiti, ma è ancora alla ricerca del budget necessario per consentire alla sua squadra di proseguire nella crescita mostrata in questa stagione, nella quale sia West che la wild card Haslam hanno ottenuto brillanti risultati con la Ninja del team di Volta Mantovana.

Powered by: Automoto.it

Tutti i siti Sky