14 dicembre 2016

Ferrari e Giappone, per le nozze d'oro arriva J50

print-icon
fer

La casa di Maranello, presente in Giappone da mezzo secolo, festeggerà producendo dieci esemplari di un modello che mantiene vivo lo spirito del Cavallino Rampante ma con uno sguardo al futuro

Ferrari ha svelato a Tokyo la sua nuova fuoriserie, la J50. Si tratta di una due posti secca, una roadstercon motore posteriore-centrale che vede il ritorno del tetto asportabile tipo targa,caratteristico di alcune vetture del Cavallino Rampante prodotte negli anni Settanta e negli anni Ottanta.

Disegnata dal Centro Stile di Maranello, la Ferrari J50 verrà prodotta in soli dieci esemplari personalizzabili secondo le esigenze degli acquirenti. Realizzata sulla base della 488 Spider, la Ferrari J50 monta una versione specifica del V8 da 3.9 litri vincitore dell’International Engine of the Year Award di quest’anno. Il propulsore è in grado di erogare fino a 690 CV di potenza.

Il linguaggio di design della vettura - È futuristico: il risultato è una roadster molto ribassata, dal fianco dinamico, grazie al bordo inclinato superiore del finestrino, in continuità con il filo parabrezza, e alla linea di fuga nera inclinata che, dalla parte inferiore del muso, corre lungo le portiere fino a perdersi nelle prese aria laterali. La linea di demarcazione nera è una rivisitazione di uno stilema caratteristico di vetture iconiche come GTO, F40 e F50. Lo sviluppo aerodinamico della J50 presenta della soluzioni specifiche funzionali, come i radiatori anteriori, riposizionati più vicini fra di loro, per consentire un disegno totalmente inedito del paraurti anteriore.

Cosa la rende unica - Il cofano è reso più deciso dalla presenza di due canali d'aria in fibra di carbonio. La traversa superiore del parabrezza, invece, è stata abbassata per consentire un flusso maggiore sopra il profilo aerodinamico posto dietro alla cabina e sullo spoiler posteriore. Il propulsore V8 è visibile attraverso una cover trasparente, che fornisce un'estensione visiva ai due roll hoop separati che proteggono la testa di guidatore e passeggero.

Nel posteriore si fa notare il design dei quattro gruppi ottici, sovrastato da un profilo alare ad alto carico aerodinamico, che allarga visivamente il corpo vettura. Il diffusore presenta un estrattore la cui forma è ispirata ai postbruciatori dei motori a reazione aeronautici. La J50 presenta cerchi forgiati da 20” dal disegno unico.

Powered by: Automoto.it

Tutti i siti Sky