28 dicembre 2016

A Jerez con la BMW S1000 RR, la SBK quella vera!

print-icon

Siamo scesi in pista a Jerez con la BMW impegnata nel Mondiale Superbike 2016 con Torres e Reiterberger. Vi raccontiamo qui di seguito come va, ma più delle parole può il video

Teatro del test il meraviglioso circuito di Jerez de la Frontera in Andalusia. La S1000 RR è quella portata in gara dall’Althea BMW Racing Team e guidata dal tedesco Markus Reiterberger e dallo spagnolo Jordi Torres, con il quale scambiamo due chiacchiere durante le quali ci spiega alcune delle caratteristiche della moto, che si possono brevemente riassumere in un semplice concetto, ”non indugiare con lei…tutto chiuso e tutto aperto…va guidata di forza … altrimenti il controllo di trazione strappa“.

Semplice direi, chiarissimo, se non fosse che è una moto che a occhio ha circa 230 cv e che pesa meno di 170, il “tutto aperto” è un concetto impegnativo al di fuori del rettifilo d’arrivo! Impegnativa e fisica come poche, la S1000 RR di Jordi è per il corpo a corpo, sia in inserimento, ma soprattutto nei cambi di direzione, va accompagnata letteralmente, e si deve anche fare attenzione a come ci si muove in sella, perché è molto sensibile al trasferimento di carico. Ritardare lo spostamento in avanti del corpo appena si riprende il gas in mano, significa vedere l’avantreno galleggiare e subito dopo trasformare i semi manubri nelle corna di un toro inferocito!

Il concetto del “tutto chiuso o tutto aperto” appare chiaro dopo appena due curve, se non si ha il pelo di girare il comando del gas come se non ci fosse un domani, significa sentire in maniera evidente il controllo di trazione tagliare a tratti la potenza, con evidenti ondeggiamenti del posteriore. Quindi, respiro bloccato e facciamo quello che il buon senso ci sconsiglierebbe! Effettivamente il metodo funziona, ma ci vorrebbero ben altro che tre giri per entrare in confidenza con questa belva. Sempre che di confidenza si possa parlare. I tre giri però, si sono conclusi, ed occorrerà aspettare un altro anno per tornare in sella questa macchina da guerra.

Powered by moto.it

Tutti i siti Sky