23 gennaio 2017

WRC 2017, Montecarlo: Latvala-Toyota, gran debutto

print-icon
TOY

Jari-Matti Latvala è raggiante sul secondo gradino del podio del rally di Montecarlo 2017. Il finlandese riporta la Toyota a podio dal ritiro dalle competizioni avvenuto al termine del 1999

È stato un duro primo rally della stagione 2017 per tutti i partecipanti C’è chi ha buttato alle ortiche un risultato ottimo – come Thierry Neuville – c’è chi, nonostante un’auto nuova, si è adattato subito, iniziando l’anno come lo aveva finito – vedi Sébastien Ogier - e poi c’è chi ha fatto della calma la propria arma segreta, pazientando per raggiungere un risultato che vale come una vittoria

Stiamo parlando di Jari-Matti Latvala. Il pilota Toyota Yaris Team Gazoo Racing è riuscito a conquistare il secondo posto nel più prestigioso rally stagionale, quello di Montecarlo, senza forzare troppo, quasi in scioltezza, adattandosi molto rapidamente alla nuova vettura. La contentezza, per l‘ex Volkswagen, è evidente, mentre lo intercettiamo poco prima che salga sul podio a ritirare la coppa.

Com’è andato il tuo rally? - «Sinceramente? Non mi aspettavo questo risultato! Un secondo posto alla prima gara con la Toyota è qualcosa davvero di insperato. L’auto si è dimostrata molto consistente in qualsiasi situazione, siamo fiduciosi per il futuro.»

Cosa puoi dirci sulla Yaris WRC Plus? - «Mi piace molto, ho un ottimo feeling in frenata e la velocità è ottima. Anche il 1.6 turbo è molto valido, e spinge davvero bene. Posso dire di aver sempre sognato un’auto simile! Sono felice, possiamo ancora migliorare qualche particolare ma partiamo da un’ottima base. Abbiamo iniziato bene, ma non sappiamo ancora come saremo rispetto alla concorrenza sulla neve e su terra. Mi auguro di continuare ad essere così competitivo e penso che saremo in grado di lottare per la vittoria nella seconda parte della stagione»

Pensi di poter puntare alla vittoria in qualche rally, nel 2017? - «Abbiamo iniziato bene, ma non sappiamo ancora come saremo rispetto alla concorrenza sulla neve e su terra. Mi auguro di continuare ad essere così competitivo e penso che saremo in grado di lottare per la vittoria nella seconda parte della stagione.»

Che cosa ti aspetti in Svezia? - «I test che abbiamo condotto sulla neve ci danno fiducia. Spero di poter continuare su questi livelli ma la concorrenza è agguerrita. Essere già ampiamente in Top 5 lo considero un buon viatico per il futuro.»

Powered by automoto.it

Tutti i siti Sky