11 febbraio 2017

KTM 1090 Adventure 2017. Che botta di cavalli!

print-icon

L'estetica non cambia molto rispetto alla 1050 e anche il comportamento dinamico convince in pieno. A cambiare è l'allungo del motore sopra i 6.000 giri: non finisce più! 

La KTM 1090 Adventure è stata una delle sorprese più apprezzate della KTM a Intermot 2016. Va a sostuire la 1050 Adventure, pur senza stravolgerne la linea. Abbiamo nuove colorazioni, ma sono confermati la ciclistica, il telaio e l’elettronica. E' vero, cambia il nome, ma chi ha la 1050 non deve temere un rapido deprezzamento o invecchiamento del modello. La moto infatti nell'insieme è sempre lei, semplicemente aggiornata a livello di motore per primeggiare nella categoria delle maxi enduro intorno ai 1.000 cc.

Gli ingegneri di Mattighofen hanno confermato il motore bicilindrico a V di 75° da 1.050 cc. In questa nuova versione crescono, e di parecchio, la potenza e la coppia, che arrivano a 125 cavalli a 8.500 giri e 109 Nm a 6.500 giri (prima erano 95 e 105 Nm). La 1090 si presenta quindi come una bella gatta da pelare per la nuova Ducati Multistrada 950 (che ha 113 cavalli) e per le mille in generale che si fermano intorno ai 100 cavalli (pensiamo alla Suzuki V-Strom, ma anche alla Honda Africa Twin e alla Triumph Tiger 800). Su richiesta del cliente la 1090 sarà disponibile anche in versione da 95 cavalli (70 kW), che possono essere ridotti a 48 (35 kW) per i motociclisti in possesso della patente A2. Il cambio è a sei rapporti e lavora con la nuova frizione PASC antisaltellamento, che riduce anche lo sforzo sulla leva. Il bicilindrico dispone di 3 mappe standard (Street e Sport da 125 cavalli e Rain da 100), mentre è optional quella Offroad (100 cv), che contempla anche l'ABS escludibile sulla ruota posteriore.

La moto nell'insieme non cambia. Troviamo sempre il telaio a traliccio in acciaio con il forcellone in alluminio. I cerchi a razze sono in lega, con l'anteriore da 19" e il posteriore da 17", e pneumatici Metzeler Tourance Next rispettivamente da 110/80 e 150/70. La forcella WP è da 43 mm, ha 190 mm di escursione e non è regolabile, mentre il mono presenta le regolazioni di precarico (senza pomello remoto) e ritorno e ha 190 mm di escursione. L'impianto frenante Brembo ha l'ABS Bosch 9M a due canali (escludibile) e dischi da 320 mm davanti e 267 mm dietro. La sella è in un pezzo unico e dista 850 mm da terra, mentre il peso a secco dichiarato è pari a 205 kg. Il serbatoio contiene 23 litri (di cui 3,5 sono di riserva). Il cupolino infine è regolabile e ha un'escursione di 25 mm. La nuova 1090 Adventure costa 13.450 euro, ma stop ai freddi numeri e passiamo a raccontarvi come va.

Powered by: Moto.it

Tutti i siti Sky