12 febbraio 2017

Honda e Hitachi, a tutto elettrico

print-icon
HON

Una joint venture fra Honda e la specialista dell'elettrico Hitachi per lo sviluppo e la produzione di motori più efficienti ed economici. E poi non manca molto al TT2017 sull'Isola di Man...

Le due big giapponesi Honda Motor e Hitachi Automotive Systems hanno annunciato un protocollo di intesa per la creazione di una joint venture (partecipata al 49% e 51% rispettivamente) che ha come obiettivo lo sviluppo, la produzione e la vendita di motori per veicoli elettrici.

Hitachi ha iniziato a vendere motori elettrici per automobili, a costruttori giapponesi e non, a partire dal 1999. Lo stesso anno, Honda ha lanciato la sua prima auto ibrida, la Insight. Le sinergie tecnologiche e le economie di scala dovrebbero rendere più efficienti e competitivi tanto i motori che i relativi sistemi elettronici di controllo, e la costruzione dello stabilimento giapponese inizierà il prossimo luglio.

Il fulcro dell'operazione riguarderà auto elettriche, ma il business comprenderà anche gli altri veicoli. Moto e scooter compresi.

Honda ha presentato a Tokyo nel 2011 la sportiva RC-E , e la sua società satellite Mugen si è già schierata più volte al TT Zero dell'Isola di Man. Il nuovo accordo sarà quindi utile anche allo sviluppo dei progetti relativi alle due ruote, e alla relativa diminuzione dei costi.

Se Honda costruisce qualcosa come 28 milioni di motori endotermici l'anno per le sue linee di prodotto (con i suoi partner opera in 60 stabilimenti ubicati in 27 Paesi), Hitachi Automotive Systems si occupa di componenti connessi ai trasporti, macchine e sistemi industriali e automobilistici, compresi quelli di gestione motore, trazione elettrica e controllo di guida.

Powered by moto.it

Tutti i siti Sky