30 marzo 2017

Formula E, Buemi: in Messico a caccia del poker

print-icon
FOR

Sebastien Buemi, Renault (Buenos Aires) - Foto: official site Formula E

Il pilota svizzero della Renault ha vinto le prime tre gare stagionali ed ora prova la fuga in classifica generale nella tappa centroamericana. 

Hong Kong, Marrakech e Buenos Aires, per ora Sebastien Buemi non ha sbagliato praticamente nulla nei tre appuntamenti di inizio campionato. A tratti scoraggiante per i diretti concorrenti, se non fosse per Lucas Di Grassi che sta provando a rimanere in scia al pilota Renault.

75 i punti conquistati dal leader del Mondiale, con 29 lunghezze di vantaggio proprio su Di Grassi e 39 da Nicolas Prost. Il rischio di poter fare il vuoto alle spalle è certamente concreto, cosa già accaduta nella classifica costruttori, dove la casa francese ha fatto registrare in sole tre gare un più 51 da ABT Audi.

Nella quarta tappa del Mondiale esordirà Esteban Gutierrez, pilota messicano con un passato in Formula 1 in Sauber e Haas, e lo farà proprio davanti ai suoi tifosi. Il circuito, rispetto alla passata stagione, presenta alcune modifiche: è stata cancellata la chicane della prima curva ed i giri da percorre salgono da 43 a 45. Un anno fa vinse Di Grassi, salvo poi essere squalificato causa vettura sottopeso. Pertanto, il podio fu riscritto nel dopo gara con D’Ambrosio primo e Buemi e Prost a seguire.

Nel weekend la tappa messicana potrà dare risposte importanti in chiave campionato: confermare il dominio del “cannibale” Buemi oppure sparigliare le carte a beneficio dei suoi inseguitori che, al momento, faticano a tenere il passo del campione in carica.  

Tutti i siti Sky