13 maggio 2017

GP3, Gara 1: Nirei, il regno dell'imperatore

print-icon
GP3

Podio GP3, (Barcellona 2017) - Foto: ARTGP Official Twitter

Vince Fukuzumi davanti al duo italiano Pulcini e Lorandi. La Art GP piazza tre vetture nelle prime cinque posizioni. Domani gara Sprint: partenza con griglia invertita e italiani in terza e quarta fila 

A Barcellona debutto entusiasmante della GP3. Brutta partenza del poleman Aitken, che pattina visibilmente al via e favorisce il compagno di squadra in Art, il giapponese Fukuzumi, che prende la testa della corsa.

Eccellenti prime curve di Leonardo Pulcini (Arden) e di Alessio Lorandi (Jenzer), i due italiani in gara iscritti alla stagione che presenta la novità tecnica DRS e un orizzonte proteso verso la F3 per una unificazione in filiera delle due categorie. A sei giri dal termine Aitken ha problemi elettrici alla sua monoposto ed è costretto a mollare. Pulcini e Lorandi, dopo un'ottima condotta di gara, si trovano entrambi in zona podio. Fukuzumi, senza mai utilizzare il DRS, è primo a distanza di sicurezza e capitalizza la leadership con oltre sette secondi sulla coppia italiana che si dà battaglia per la piazza d'onore.

Alla fine la Art GP piazza tre macchine nelle prime cinque posizioni (interrogandosi ai box sulla inattesa defezione di Aitken), ma Pulcini (rookie) e Lorandi portano l'Italia sul podio guadagnando la ribalta. E in una stagione che vede le Art favorite, trovare due italiani in grado di lottare per un obiettivo importante è davvero consolatorio e beneaugurante per l'intero movimento.

Domani Gara Sprint, partenza con griglia invertita e italiani in terza e quarta fila e quattro Drs a disposizione di ogni pilota anziché sei. Successo meritatissimo per il giapponese e splendido gesto di Charles Leclerc che va in pit lane a festeggiare con la sua vecchia squadra che lo scorso anno lo ha portato al titolo assoluto della GP3.

Tutti i siti Sky