13 maggio 2017

GP3, la Art viene prima della democrazia

print-icon
gp3

Foto da Twitter @ARTGP

La stagione di GP3 è iniziata al Montmeló. Saranno 6 le squadre a contendersi il titolo 2017, con un totale di 19 piloti. Dopo le qualifiche primafila tutta Art con Aitken più veloce di Fukuzumi, terzo tempo per Boccolacci (Trident), quarto Russell (ancora Art)

Al Montmeló al via la stagione GP3. Ritiratosi anche il team Korainen, sono rimaste in sei le squadre e diciannove i piloti in lizza per il titolo 2017. Solo Art e Trident ne schierano quattro ciascuno. Dopo le libere di venerdì pomeriggio, nelle quali aveva brillato il giapponese Nirei Fukuzumi, unico a scendere sotto l'1'36", questa mattina si è scesi in pista in qualifica per conquistare i primi 4 punti in palio nel week-end con temperature (sull'asfalto e dell'aria) sensibilmente più fresche rispetto a quelle di ieri. E i tempi lo hanno confermato, consentendo ai piloti di girare mediamente sull'1'35" con una buona metà del parco partenti al di sotto di questo limite. Come da attese, prima fila tutta Art GP, con Jack Aitken più veloce di Fukuzumi, davanti a Boccolacci (Trident) e Russell (ancora Art). Partiranno rispettivamente dalla terza e dalla quarta fila i due italiani in gara, Pulcini (team Arden) e Lorandi (su monoposto del team Jenzer). Al pomeriggio la prima sfida vera su 22 giri senza soste, per una percorrenza totale di poco più di 102 km. Quanto basta per farsi una prima idea di che campionato vedremo di qui a novembre.

Tutti i siti Sky