14 maggio 2017

CIR 2017, Umberto Scandola conquista l’Adriatico

print-icon
Imm

Umberto Scandola, Skoda Fabia R5, (Rally Adriatico 2017) - Foto: CIR Official Site

Scandola vince per la quinta volta consecutiva la tappa marchigiana. Secondo posto per Simone Campedelli, sul gradino più basso del podio Paolo Andreucci che continua a guidare la classifica generale. Prossimo appuntamento il 2 giugno per la cinquantesima edizione del Rally del Salento

Non cambia la firma alla tappa Adriatica, a vincere è ancora una volta Umberto Scandola su Skoda Fabia R5, per il quinto anno di fila. Successo maturato principalmente nel primo round e consolidato nel secondo con il miglior tempo in quattro delle cinque prove speciali. Subito dietro Simone Campedelli su Ford Fiesta R5, secondo, ma non in lizza per il primato, in virtù di un errore che lo ha rallentato al termine della prima tappa. Sul gradino meno nobile del podio Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 R5), che porta a casa comunque un buon risultato in ottica campionato.

Giovani in rampa di lancio

Ha ben impressionato Kalle Rovanpera su Peugeot 208 T16 R5, il sedicenne finlandese ha concluso la prima tappa al quarto posto assoluto. Poi un paio di errori nella seconda hanno pregiudicato il buon lavoro fatto, costringendolo al ritiro. Niente male anche l’altro giovanissimo Marco Bulacia (16 anni), molto veloce a bordo della sua Fiesta R5 ma con qualche sbavatura di troppo. Hanno la stoffa per crescere e chissà, chilometro dopo chilometro, magari anche per imporsi.

In classifica resta saldamente davanti Andreucci (37,50), ad inseguire Scandola (31,50), Campedelli (31) e Perico (18). Prossimo appuntamento il 2 giugno per la cinquantesima edizione del Rally del Salento.

Tutti i siti Sky