25 maggio 2017

SBK 2017, a Donington Park nel ricordo di Hayden

print-icon
Get

Nicky Hayden, (Phillip Island 2017) - Foto: Getty Images

Dopo la doppietta di Davies ad Imola si torna in pista sul circuito di Donington Park, dove Sykes ha vinto le ultime quattro edizioni. Il pensiero andrà inevitabilmente a Nicky Hayden che da due stagioni correva con il team Honda in SBK. Appuntamento nel weekend su Eurosport, canale 210 della piattaforma Sky

“Con grande dolore, dobbiamo dirvi che Nicky Hayden è scomparso”. E’ il tweet fissato da tre giorni in cima alle news sul profilo ufficiale del World Superbike.
Inevitabilmente non sarà un weekend come gli altri, perché la notizia di Hayden ha sconvolto tutto il Motorsport, commosso amici e compagni di pista. Resterà la casella vuota in griglia e nessuno, almeno per questo appuntamento, sostituirà il pilota americano in sella alla Honda, che si presenterà solo con Stefan Bradl. 

E’ Sykes il padrone di Donington

L’ultima tappa italiana ha visto la Ducati di Chaz Davies trionfare due volte sul circuito di Imola, seguito in entrambi i round da Jonathan Rea. La forbice tra i due resta ancora molto ampia, in classifica generale sono divisi da 74 lunghezze. Intanto però, il pilota gallese in sella alla Panigale ha interrotto il dominio Kawasaki e si è ripreso, seppur di un solo punto, il secondo posto davanti a Tom Sykes. I riflettori saranno puntati proprio su di lui, vero mattatore delle ultime quattro edizioni ma ancora a bocca asciutta in questa stagione. Cosi come Marco Melandri, un altro che proverà a rilanciare le sue ambizioni su un tracciato che lo ha visto trionfare nella prima manche del 2012. Ad Imola ha portato a casa un buon podio, facendo poi molta fatica in gara 2.

Il cannibale torna umano?

E’ chiaramente una provocazione, perché uno che vince sette round su dieci e per tre volte si piazza secondo, di umano ha davvero poco, almeno nel rendimento. La perfezione non è di questo mondo, ma Rea ci è andato parecchio vicino. D’altronde, la doppietta di Davies è arrivata ad Imola, su una pista favorevole alle caratteristiche Ducati. Resta encomiabile la verve del gallese che sta provando in tutti i modi a mettersi di traverso nella corsa verso il titolo. Ora, 74 punti rappresentano una montagna da scalare, ma non siamo neppure a metà campionato.

La nuova classifica – I primi cinque

Jonathan Rea – Kawasaki (235)
Chaz Davies – Ducati (161)
Tom Sykes – Kawasaki (160)
Marco Melandri – Ducati (124)
Alex Lowes – Yamaha (94)

Calendario SBK 2017

26 febbraio – Australia (Phillip Island)
12 marzo – Thailandia (Buri Ram)
02 aprile – Spagna (Aragon)
30 aprile – Olanda (Assen)
14 maggio - Italia (Imola)
28 maggio - Regno Unito (Donington Park)
18 giugno - San Marino (Misano) 
09 luglio - USA Laguna (Seca)
20 agosto - Germania (Lausitzring)
17 settembre - Portogallo (Portimao)
01 ottobre - Francia (Magny Cours)
22 ottobre - Spagna (Jerez) 
4 novembre - Qatar (Losail)

Tutti i siti Sky