26 maggio 2017

500 Indy, le ultime libere sono di Castroneves. Alonso chiude quinto

print-icon
Fer

Fernando Alonso sulla sua McLaren-Honda durante le prove della 500 Miglia di Indianapolis (Foto Sutton)

Il Carb Day è del 42enne Helio Castroneves, il brasiliano già vincitore della 500 Miglia con la Chevy del team Penske. Alle sue spalle ben sei Honda, Fernando resta tra i primi. Nono Montoya  

LA 500 MIGLIA DI INDIANAPOLIS LIVE

Ultima sessione di prove prima della gara, detta all’americana Carb Day, ovvero messa a punto della monoposto per il fatidico giorno della Indy 500. Il più veloce di tutti è stato Helio Castroneves, il brasiliano già vincitore della 500 miglia con la Chevy del team Penske. Come dire 42 anni e non sentirli, anche se la sua posizione sulla griglia di partenza certo non lo agevolerà dato che prenderà il via dalla diciannovesima posizione. Alle sue spalle ben sei Honda tra le quali quella di Takuma Sato, del poleman Scott Dixon e subito alle spalle Fernando Alonso, quinto. 

Buone impressioni arrivano anche da Juan Pablo Montoya in nona posizione e particolarmente fiducioso di ben figurare in questa edizione della 500 Miglia. Insomma messe a punto le monoposto con questa giornata ulteriore, adesso si pensa alla gara. Ottocento chilometri ricchi di insidie di qualsiasi tipo, pioggia compresa, anche se sugli ovali con pista bagnata non si corre. Le previsioni infatti darebbero partenza asciutta con possibilità di pesanti scrosci d’acqua verso le ore 20 italiane.

Insomma una gara difficile e di difficile interpretazione. Nel caso piovesse, infatti, salterebbero tutte le strategie pianificate e si dovrà attendere l’asciutto, addirittura posticipando la partenza, nel caso, al giorno successivo. Altra “stranezza” che Fernando Alonso, ospite di lusso a questa 101esima edizione della gara, dovrà adeguarsi, visto che in F1 la pioggia è all’ordine del giorno e premia i piloti particolarmente sensibili alla guida. Per quanto riguarda gli ovali diventa troppo rischioso e correre con il banking (inclinazione della pista) anche se solo di nove gradi, diventa impossibile.  Tutto è pronto e la vigilia della gara sarà dedicata alla concentrazione e al ripasso delle strategie. Poi “ladies and gentleman start  your  engine” sotto la bandiera verde che sancirà la partenza lanciata dei 33 fenomeni.

VIDEO: LA 500 INDY E' IN DIRETTA SU SKY SPORT 3

Tutti i siti Sky