06 giugno 2017

24 ore di Le Mans, test: Toyota polverizza la vecchia pole

print-icon
Toy

Kamui Kobayashi, Toyota (Le Mans 2017) - Foto: Toyota Wec Team Official Twitter

Toyota velocissime sul circuito de La Sarthe con le sue LMP1 nelle prime tre posizioni ed un tempo record, quello di Kamui Kobayashi, che ha cancellato la pole dello scorso anno. Gara il 17/18 su Eurosport, canale 210/211 della piattaforma Sky 

Toyota favorita, almeno questo dicono i test della 24 ore di Le Mans. La casa giapponese a due settimane dall’85esima edizione mette paura nei test con tre LMP1 davanti a tutti. Il più veloce è stato Kamui Kobayashi, a bordo della TS050 Hybrid n.7, che con il tempo di 3’18”132 ha cancellato la pole dello scorso anno di Neel Jani. A seguire la n.8 di Sebastien Buemi e la n.9 di Jose Maria Lopez, alla sua prima esperienza a Le Mans. Piuttosto attardate le due Porsche con Earl Bamber e Neel Jani che chiudono in quarta e quinta posizione. La Toyota dunque, sembra proprio fare sul serio, chiamata al riscatto dopo la beffa di un anno fa quando un guasto a quattro minuti dalla fine mise fuori causa la TS050 n.5.

Alpine, Chevrolet e Aston Martin guidano le altre classi

Nella categoria LMP2 l’Alpine A470 Gibson n.35 (Panciatici – Ragues – Negrao) ha fatto registrare il giro più veloce davanti all’Oreca 07 Gibson n.24 (Graves – Hirschi – Vergne).
Nella classe LMGTE Pro, invece, la Chevrolet Corvette n. 63 (Gavin – Milner – Fassler) ha preceduto la Porsche 911 RSR n.91 (Lietz – Pilet – Mackowiecki), con la prima Ferrari 488 GTE di AF CORSE che chiude al settimo posto. Mentre l’Aston Martin Vantage n. 98 è stata la vettura più veloce nella classe LMGTE Am. 

La 24 ore in TV

Appuntamento al 17/18 giugno per la 24 ore di Le Mans, canale 210/211 della piattaforma Sky con la diretta integrale della mitica corsa. 

Tutti i siti Sky