30 luglio 2017

GP3, Alesi fa il bis. A Budapest è poker Trident

print-icon
ale

Il 17enne figlio d'arte, dopo il successo di Silverstone, vince anche in Ungheria. A Budapest è assoluto dominio del team italiano, mentre in testa alla classifica rimane sempre Russell, oggi 12°

Alè...si! Altra grande vittoria del 17enne Giuliano, figlio del grande Jean, che continua a convincere e si aggiudica anche il GP d'Ungheria, replicando il successo già conquistato in Inghilterra.

Alla partenza molto bravo Alesi che guadagna subito la testa della corsa, Lorandi il primo dietro le quattro Trident che monopolizzano le prime due file della griglia e davanti alle tre Art, l'ultima delle quali, quella di Fukuzumi, a neppure un giro di gara è già fuori con la posteriore destra tagliata. Rientro immediato anche per Pulcini e indagine sul contatto fra i due. Intanto Russell, in rimonta dal fondo dello schieramento, guadagna la metà del gruppo. Lorandi viaggia bene in quarta posizione finché una foratura non lo mette fuori gioco poco prima di metà gara. Le quattro Trident assaporano l'occasione di ripetere il risultato di squadra già conseguito dalle Art, arrivando in parata sul traguardo. Dietro Aitken e Hubert guidano la rincorsa del team di Nicholas Todt. A quattro giri dal termine Russell torna in zona punti, mentre Aitken toccato dal compagno di squadra subisce un calo di pressione alla posteriore destra ed esce di scena. Anche Russell e Falchero risentono dei contatti e soffrono di forature. L'uscita di scena di tanti protagonisti consente a Pulcini di risalire a suon di giri veloci in decima posizione. A tre giri dalla fine nuova virtual safety car. Le quattro Art volano, Boccolacci chiude la fila tenendo a distanza la Art superstite, quella di Hubert. Il poker italiano arriva così indisturbato fino in fondo e Giuliano Alesi può festeggiare la sua seconda vittoria in stagione in sprint race, subito dopo quella di Silverstone. Brutta giornata per Alessio Lorandi, si consola invece con i due punti del giro veloce Leonardo Pulcini. In classifica generale si muove solo Hubert che sale in terza posizione assoluta. Guida sempre Russell con 9 punti di vantaggio su Aitken. Ma il campionato è decisamente riaperto.

I PIU' VISTI DI OGGI