18 agosto 2017

SBK 2017, si riparte nel segno della Kawasaki

print-icon
SYK

Round Germania World SBK 2017 - Tom Sykes (foto: official WorldSBK web site)

Il mondiale Superbike riparte dopo la pausa estiva con il round in Germania al Lausitzring, nona prova delle tredici previste dal calendario 2017. Sykes con la Kawasaki il più veloce nelle prove libere del venerdi. Ducati si conferma in lotta per il podio con Davies e Melandri. Anche l’Aprilia sembra in forma. Domani e domenica gare 1 e 2 live alle 13 su Eurosport – canale 210 della piattaforma Sky

Il World SBK si ripresenta dopo la pausa estiva al Lausitzring in Germania. Lungo i suoi 4,3 km oggi la Kawasaki ha fatto vedere di essere sempre in forma, come per altro dimostra la classifica mondiale che prima dello stop di agosto vedeva (e vede) Rea leader con 59 punti di vantaggio sul compagno Sykes, quindi le Ducati di Davies a -115 e Melandri, al rientro nel mondiale SBK, a - 152. Chiaro che con 250 punti da assegnare e cinque prove al termine (Germania, Portogallo, Francia, Spagna e Qatar) il due volte campione del mondo Rea è il favorito numero 1 per la vittoria finale.

Subito Sykes nelle FP1

Gran mattinata per Sykes che si mette tutti dietro girando in 1’37.337 con la ZX-10RR. Il compagno di team Rea è secondo a 0.167 e Davies con la Ducati Panigale è terzo a 0.189 dal leader. Molto indietro Melandri, che qui in Germania non ha mai girato, ed è solo quattordicesimo.
Sembra iniziato bene il week end dell’Aprilia con Savadori che porta la sua RSV1000 al quarto posto davanti alla moto “gemella” di Laverty.

Il rientrante Reiterberger (wild car con il team Van Zon Remeha BMW) nella gara di casa ha una gran voglia di riscatto ed il sesto tempo è una gran cosa per lui, cosiccome il settimo di un mai domo Leon Camier con la MV Agusta del Reparto Corse di Schiranna. Completano la top 10 Torres (BMW), Alex Lowes (Yamaha) e Michael van der Mark (Yamaha), questi ultimi due freschi vincitori della 8 ore di Suzuka 2017.

FP2, il botto di Bradl poi il diluvio

Non si è girato molto nel pomeriggio, complice un gran botto di Bradl che ha disintegrato la sua Honda CBR 1000, fortunatamente senza conseguenze per lui. Sessione fermata e poi…gran diluvio mentre i commissari cercavano di rendere nuovamente agibile la pista.

I giri “puliti” della prima parte delle FP2 non vedono cambiare lo scenario del mattino. Sykes ancora davanti a tutti con Rea a tre decimi, quindi Davies che come il campione del mondo in carica non riesce a migliorarsi. Cosa che fa e molto bene invece Marco Melandri che, fresco di rinnovo per il 2018 con la Ducati, porta la sua Panigale in quinta posizione, su una pista per lui nuova. Il pilota di Ravenna si inserisce tra le due Aprilia, quella di Savadori che resta quarto e quella di Laverty che scala sesto.

Per ora diciottesimo Davide Giuliano, al rientro nel mondiale SBK, con la Honda CBR 1000 ufficiale, che fino al round di Misano era del povero Nicky Hayden scomparso tragicamente lo scorso mese di maggio in Italia a seguito di un terribile incidente stradale.

Orari TV su Sky

Domani gara 1 live alle 13 su Eurosport 1 – canale 210 della piattaforma Sky. Domenica, stesso orario e canale per il live di gara 2

Risultati combinati FP1 e FP2 - Round Germania

I PIU' VISTI DI OGGI