20 settembre 2017

Settembre, tempo di esami per CIV e CEV

print-icon
Fog

Dennis Foggia 2017 (foto: https://twitter.com)

In calendario le tappe decisive di CIV, CEV e Red Bull Rookies Cup, in pista già questo fine settimana. Foggia al comando nel Mundialito, Masaki guida nel campionato promosso dall’energy drink. Zannoni si gioca il titolo con Spinelli e Sintoni nell’italiano

Nel motomondiale settembre non è solo tempo di esami, ma anche di promozioni per i migliori piloti dei campionati propedeutici. Jaume Masia ma soprattutto Dennis Foggia saranno così in ad Aragòn, due wild card che premiano altrettanti talenti alla ribalta nel campionato velocità spagnolo.

Per il pilota romano, che l’anno prossimo correrà nel motomondiale con lo Sky Racing Team, sarà l’occasione giusta per prendere le misure nel nuovo box, oltre che un buon test per assaggiare la pista del Motorland con due settimane d’anticipo sulla tappa del CEV.

Proprio nel Mundialito l’Italia può vantare per il terzo anno di fila un pilota al comando. Foggia guida infatti la classifica con 60 punti di vantaggio sui più diretti inseguitori, quando mancano solo 3 gare al termine.
Il pilota dello Sky Racing Junior Team può gestire su Vicente Perez e Jeremy Alcòba, anche se l’avversario più pericoloso torna a essere l’altro pilota di Estrella Galicia, quell’Alonso Lopez che in gara due a Jerez ha steso proprio Foggia all’ultima curva dell’ultimo giro. Lo spagnolo è però capace anche di prestazioni di valore assoluto come in gara 1, e i 61 punti di distacco lasciano ancora accesa una speranza iridata.

Il titolo verrà invece già assegnato nella Red Bull Rookies Cup proprio questo fine settimana, dopo la doppia gara di Aragòn. Mentre è ormai fuori dai giochi Ai Ogura, vincitore sia a Misano che nel Cev di Jerez (gara due), un altro giapponese guida la classifica: Kazuki Masaki ha 15 punti di vantaggio sul turco Can Oncu.Terzo incomodo lo spagnolo Aleix Viu, staccato di 27 lunghezze.

Infine in pista anche il CIV, che in Moto3 vedrà il Mugello teatro di una doppia gara. Reduce da una buona prestazione come wild card nel mondiale a Misano nonostante la caduta, Kevin Zannoni guida la classifica con 8 punti di vantaggio su Nicholas Spinelli. Il cesenate dovrà gestire anche su Edoardo Sintoni: il pilota Mahindra, terzo con 37 punti di ritardo è all’ultima chiamata per rientrare in gioco.

I PIU' VISTI DI OGGI