06 ottobre 2017

Triumph Bonneville Speedmaster, il perfetto mix tra custom e hot rod

print-icon
sec

Dal gusto squisitamente a stelle e strisce, Triumph porta tanta tecnologia: cruise control e faro full LED, scopriamo insieme il nuovo modello della casa inglese

Ed ecco finalmente anche la Triumph Bonneville Speedmaster, l’unico modello della gamma Classic ancora legato a quello precedente di “Bonnie”. La nuova Speedmaster è una sintesi fra il mondo custom più classico e quello delle hot rod più muscolose e dinamiche: partendo dalla base tecnica della Bobber, Triumph ha realizzato un modello che piacerà a clientele potenzialmente diverse.

La Speedmaster è spinta dal bicilindrico fasato a 270° High Torque da 1.200cc, in questo caso nella versione già impiegata (appunto) sulla Bobber con 106Nm e 77cv, per un sostanzioso incremento prestazionale rispetto al modello precedente. Restano invariati naturalmente anche l’alimentazione ride-by-wire che offre il controllo di trazione disinseribile e – novità – il cruise control.

La ciclistica è praticamente sovrapponibile a quella della Bobber standard, con una coppia di cerchi da 16” sul cui anteriore però troviamo il doppio disco da 310mm con pinze flottanti Brembo a due pistoncini. La forcella è una KYB a cartuccia da 41mm, il comparto fari conta su un gruppo ottico anteriore full-LED da 5” con luci diurne e faro posteriore sempre a LED.

Particolarmente interessante la possibilità di rimuovere la sella passeggero e i relativi maniglioni, ottenendo una versione monoposto (con una particolare finitura del parafango posteriore realizzata da un apposito kit). Come per tutte le Classic, infatti, il catalogo di accessori è molto ampio con oltre 130 possibilità; per semplificare la vita agli appassionati, però, Triumph ha allestito due kit che danno vita a personalità differenti per la Speedmaster.

Il kit Highway, più turistico, offre borse laterali, parabrezza Touring, sella comfort per pilota e passeggero e diversi dettagli cromati. Il kit Maverick invece avvicina la Speedmaster alla Bobber, con sella singola marrone trapuntata, manubrio piatto, scarichi Vance & Hines e altri dettagli in nero, nonché il kit per eliminare il posto del passeggero di cui sopra.

La Speedmaster arriverà nelle colorazioni Jet Black, Cranberry Red, Fusion White/Phantom Black con doppia finitura dipinta a mano, ad inizio 2018. Prezzo ancora in via di definizione, che verrà presumibilmente dichiarato ad EICMA.

Powered by moto.it

I PIU' VISTI DI OGGI