13 ottobre 2017

Range Rover: 400 CV e consumi ridottissimi. Ecco la prima ibrida

print-icon
ran

Motore benzina da 300 CV ed elettrico da 116 CV per uno scatto da 0-100 in 6,8 secondi, scopriamo insieme la novità della casa di Whitley

Nuovo look, interni rinfrescati e, soprattutto, una nuova motorizzazione ibrida, così Range Rover si prepara all’anno nuovo. Si chiama P400e ed è la Range Rover più green ed efficiente mai prodotta dalla casa inglese.

La motorizzazione ibrida è equipaggiata con una unità benzina Ingenium da 2.0 litri, in grado di sprigionare una potenza di 300 CV e con un motore elettrico da 116 CV posto sulla trasmissione automatica ad 8 rapporti. In questo modo, a spingere il grosso mezzo, ci pensa un totale di oltre 400 CV e 640 Nm di coppia, messi a terra grazie al sistema di trazione integrale permanente.

La Range Rover P400e riesce a coprire lo scatto da 0 a 100 km/h in soli 6,8 secondi e fissa la velocità di picco a 220 km/h. I consumi nel ciclo combinato NEDC sono di appena 2,8 l/100 km. La batteria agli ioni di litio da 13,1 kWh può essere completamente caricata a casa in sole 2 ore e 45 minuti, utilizzando una wall-box da 32 A, oppure in 7 ore e 30 minuti con il cavo da 10 A fornito di serie. La nuova Range Rover 2018 P400e può viaggiare in modalità full electric per oltre 51 km, raggiungendo una velocità massima di 137 km/h.

Grazie ad un ottimo sistema di gestione dei motori, nei percorsi più lunghi, il guidatore può usare la funzione SAVE, che riserva l'impiego della propulsione esclusivamente elettrica ad alcune parti del percorso in cui può ottimizzare i consumi, ad esempio all’ingresso di aree urbane con tratti particolarmente trafficati. La funzione Predictive Energy Optimisation si avvale del sistema di navigazione del veicolo per minimizzare i consumi di carburante.

La nuova gamma Range Rover è già ordinabile, con consegne previste entro la fine dell'anno. Il prezzo di partenza per il mercato italiano è di 102.800 euro.

Powered by automoto.it

I PIU' VISTI DI OGGI