14 ottobre 2017

WEC 2017, 6 Ore del Fuji: doppietta Porsche in qualifica

print-icon
WEC

WEC 2017 (foto: twitter.com/fiawec_fuji)

Porsche davanti a tutti nelle qualifiche della 6 Ore del Fuji: la 919 Hybrid n.2 ha battuto la gemella n.1 nella sfida per la partenza al palo

Porsche continua ad esercitare il proprio dominio nella classe LMP1 del WEC: sarà la 919 Hybrid n.2 a scattare dalla pole position nella 6 Ore del Fuji. I neozelandesi Earl Bamber e Brendon Hartley, in azione al volante del prototipo della casa di Zuffenhausen in qualifica, hanno ottenuto la media di 1’35”160. Crono, questo, che ha consentito loro di battere per 71 millesimi André Lotterer e Nick Tandy, impegnati sulla vettura gemella, la n.1.

Bisogna scendere in terza posizione per trovare la prima Toyota TS050 Hybrid classificata, la n.8 affidata a Sébastien Buemi e Kazuki Nakajima. Lo svizzero e il nipponico hanno chiuso la sessione con un distacco di due decimi dalla 919 Hybrid n.2. Molto più indietro la TS050 Hybrid n.7 di José Maria Lopez e Kamui Kobayashi, quarta, ma ad oltre 1,3 secondi dalla vettura gemella.

Anche nella classe LMP2 troviamo una doppietta, messa a segno dalla Vaillante Rebellion: la partenza al palo è andata alla Oreca 07 Gibson n.13, affidata a David Heinemeier Hensson e Nelson Piquet Junior; secondo tempo per la n.31, di Julien Canal e Bruno Senna. L’ Oreca 07 Gibson n.38 della DC Jackie Chan Racing, nelle mani di Thomas Laurent e Ho-Pin Tung, si è dovuta accontentare del terzo posto.

La giornata positiva di Porsche ha visto il costruttore tedesco davanti a tutti anche in LMGTE Pro: prima posizione di classe in qualifica per la 911 RSR 2017 n.91, affidata a Richard Lietz e Frederic Mackowiecki. Lietz e Mackowiecki si sono tenuti alle spalle i due equipaggi di casa Ford: Andy Priaulx e Harry Tincknell, sulla GT n.67, e Olivier Pla sulla gemella, n.66. In LMGTE Am, invece, pole position per la Ferrari 488 GTE n.61 preparata dalla Clearwater Racing e portata in pista da Weng Sun Mok e Matt Griffin.

Grande protagonista del weekend di gara in Giappone è stato finora il maltempo: la pioggia ha complicato non poco le cose per i piloti in lizza, e la scarsa visibilità ha indotto la direzione di gara ad anticipare di poco la partenza delle qualifiche per le classi LMP1 ed LMP2. Non è finita qui, peraltro: le previsioni per domani parlano di precipitazioni torrenziali. Se così fosse, non è da escludere che la corsa possa essere interrotta anzitempo.

Powered by automoto.it

I PIU' VISTI DI OGGI