21 ottobre 2017

SBK 2017, gara 1 a Jerez: ancora Rea ma che sfortuna per Melandri

print-icon
rea

J. Rea - Jerez Round 2017 (foto: https://twitter.com/worldsbk)

Rea conquista in gara 1 a Jerez la sua 51° vittoria mondiale. Questa volta il tre volte campione del mondo (gia' suo il titolo 2017) non ha però avuto vita facile. Solo il KO della Ducati Panigale a cinque giri dal termine infatti ha fermato un grandissimo Marco Melandri, che aveva appena fatto segnare il giro piu' veloce e stava allungando. Domani attesa rivincita in gara 2 live su Eurosport alle 13 - canale 210 della piattaforma Sky

Va in scena a Jerez il dodicesimo appuntamento di un mondiale Superbike 2017 gia' assegnato ad un grandissimo Jonathan Rea, che con la sua Kawasaki ha dominato il campionato per la terza volta consecutiva. Grande paura al via di gara 1 con Ayrton Badovini che esce malconcio (trauma cranico e frattura della clavicola) da un incidente multiplo nel primo giro. Bandiera rossa e gara leggermente accorciata quindi.

Al nuovo start la testa del gruppo viene ben presto presa dal solito Rea che tenta subito di scappare. Marco Melandri però è di avviso contrario, perchè mai come oggi si sente a posto con l'assetto della sua Ducati Panigale. Qui Marco con la Rossa ha girato tanto nei test e si vede. Il numero 33 della Ducati inizia a spingere forte, passa il campione del mondo e tenta la fuga. E la cosa gli riesce, il pilota di Ravenna allunga e sembra poter tenere la testa.

Ad una manciata di giri dalla fine della gara ecco la beffa. Appena passato il traguardo, dopo aver risposto con un giro veloce al passaggio record di Rea, la Panigale di Melandri si ammutolisce, lasciandolo a piedi. Fine del sogno. E' ritiro.

Sotto la bandiera a scacchi passa per primo Rea, seguito a meno di due secondi dalla Ducati di Davies e quindi dalla Kawasaki del compagno di squadra Sykes. Quarta e quinta le Yamaha di Lowes e vd Mark, quindi un ottimo Guintoli al rientro nel mondiale SBK. Alle sue spalle le due Aprilia di Savadori e Laverty.
A Melandri resta la bella pole di ieri e la consapevolezza che domani in gara 2 tutti dovranno fare i conti con lui. Appuntamento da non perdere, live su Eurosport canale 210 della piattaforma Sky dalle 13. 

I PIU' VISTI DI OGGI