user
30 dicembre 2017

Aznom SerpaS, emozioni made in Italy

print-icon
201

V8 aspirato, 363 CV, 900 kg e carrozzeria in alluminio battuta a mano. Scopriamola insieme

Barchetta senza parabrezza cattiva, questo il sunto della 'Serpas', termine dialettale piemontese, suo luogo di origine, che vuol dire serpente, nome dell’auto creata da Aznom. Questa barchetta a due posti è realizzata con carrozzeria in alluminio battuta a mano che è stata disegnata dalla torinese Camal, dietro richiesta della Aznom.
Lo scopo era quello di donarle le sembianze di una barchetta da corsa, con dimensioni molto ridotte, a partire dai 4,08 m di lunghezza che conducono direttamente a una massa di soli 900 chili.

Per il momento è solo un concept, ma l'intento è quello di metterla in produzione e commercio. La caratteristica che più salta all’occhio è l'adozione di una meccanica sopraffina: trazione posteriore e motore centrale longitudinale. Si tratta di un V8 di 72° con cilindrata di 2.6L, per una potenza di 363 CV a 10.300 giri e una coppia di 276 Nm. Se i motori a benzina vi dovessero non piacere, potreste attendere fino al 2020 per la versione elettrica.

Powered by automoto.it

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi