user
04 febbraio 2018

Formula E, Vergne vince l'ePrix di Santiago

print-icon
for

Fonte: twitter

Il pilota della Techeetah, Jean-Eric Vergne, ha vinto l’ePrix di Santiago; il francese ha preceduto il compagno di squadra, André Lotterer, e Sébastien Buemi, della Renault e.dams

Jean-Eric Vergne sugli scudi in Cile: è stato il pilota della Techeetah ad aggiudicarsi l’ePrix di Santiago, terzo appuntamento del mondiale 2017/2018 di Formula E. Vergne ha preceduto il compagno di squadra, André Lotterer, e Sébastien Buemi, in forza alla Renault e.dams.

Il poleman, Vergne, scattato piuttosto bene, si è difeso da Piquet, riuscito ad impensierirlo grazie ad un’ottima partenza. Bene anche Lotterer, portatosi in terza posizione con l’altra Techeetah prima dell’ingresso in pista della Safety Car per un incidente che ha visto coinvolto Lopez.

Piquet non si è perso d’animo, e ha tentato invano il sorpasso su Vergne: i due si sono leggermente toccati. Se Piquet non ha lasciato respirare Vergne, alle sue spalle Lotterer non ha mollato la presa, mantenendosi vicino ai due alfieri di testa. Dietro a Lotterer, Buemi si è dovuto vedere dagli attacchi di Bird, determinato a strappargli la quarta posizione.

Vergne, saldamente al comando, ha guadagnato un buon vantaggio su Piquet; quest’ultimo è stato sopravanzato nel corso del giro numero 19 da Lotterer, balzato così in seconda posizione. La situazione non è cambiata dopo la sosta per il cambio macchina.

Vergne, però, si è successivamente dovuto guardare dal suo compagno di squadra: Lotterer ha cercato in tutti i modi il sorpasso. Durante questa lotta, il tedesco è finito lungo e si è agganciato alla macchina di Vergne, anche se per pochi secondi. Errore anche per Piquet, andato dritto nel tentativo di sopravanzare Buemi, che lo aveva appena bruciato per l’ultimo gradino del podio.

Quarta posizione per Felix Rosenqvist, della Mahindra; seguono Sam Bird, in forza alla DS Virgin Racing; Nelson Piquet Junior, della Jaguar, e il belga della Dragon Racing, Jerome d'Ambrosio. Buona rimonta per Mitch Evans: partito dal fondo dello schieramento, è giunto ottavo. Completano la top ten Antonio Felix da Costa, della Andretti, e Nico Prost, della Renault e.dams. L'undicesimo posto è per il rookie Tom Blomqvist, della Andretti, davanti ai due italiani dello schieramento, Luca Filippi, in forza alla NIO, e Edoardo Mortara, della Venturi. Fanalino di coda è il britannico della NIO, Oliver Turvey.

Rimane ancora a secco di punti Lucas Di Grassi: il pilota della Audi Sport ABT Schaeffler si è ritirato. Di Grassi, scattato dalla tredicesima posizione a causa di una penalità comminatagli per la sostituzione dell’inverter sulla sua monoposto, è stato autore di una rimonta che lo ha visto risalire la china fino al sesto posto, firmando un bel sorpasso all’esterno su Lynn.

Purtroppo la corsa del brasiliano è stata interrotta a quindici giri dal termine per un problema alla sua monoposto. Fuori anche il suo compagno di squadra, Daniel Abt, costretto ad anticipare il cambio macchina e doppiato prima del ritiro.

Corsa finita praticamente subito per José Maria Lopez: il pilota argentino è impattato contro le barriere durante il primo giro, causando l’entrata in pista della Safety Car. Out anche l’alfiere della Venturi, Maro Engel, finito a muro in uscita di curva.

Classifica del campionato dopo 3 round (top 5)

1) Verghe 71 punti
2) Rosenqvist 66
3) Bird 61
4) Buemi 37
5) Piquet Jr. 33

Powered by automoto.it

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi